domenica 18 novembre 2018
cerca aziende studi professionisti
ACCEDI | REGISTRATI AL SITO
Luci su Nunziante Magrone
aumenta testo riduci testo stampa sep genera pdf sep segnala sep
09 nov 2018
Esclusiva

Luci su Nunziante Magrone

L’intervista a TopLegal di Gianni Nunziante: «Lo “spin-off” piuttosto che “l’uscita di Fiorella Alvino”, cosa ben differente, nasce da una diversa concezione dei rapporti tra le sedi di Roma e di Milano»

 

È passato più di un mese dalla diffusione della notizia dell'uscita di diversi professionisti da Ughi e Nunziante alla volta di Nunziante Magrone. Per fare chiarezza sulla vicenda, in cui alcune informazioni - come il numero esatto, i nomi e il ruolo dei professionisti coinvolti - sono rimaste fino a oggi nell'ombra, TopLegal ha contattato le due insegne. Tuttavia, Ughi e Nunziante ha declinato l'invito. Ha deciso, invece, di intervenire una delle figure chiave dello spin off: Gianni Nunziante (in foto).

Co-fondatore della storica insegna Ughi e Nunziante, Gianni Nunziante si è aggiunto alla squadra dello studio fondato nel 2002 dal figlio Gianmatteo Nunziante insieme a Giandomenico Magrone. Una scelta di familismo originale nella quale è il padre a seguire le orme del figlio, anche se - come ha chiarito lo stesso Nunziante a TopLegal - il suo ruolo in Nunziante Magrone «non sarà certamente un ruolo operativo o manageriale». 

Qual è il numero e il nome esatto dei professionisti usciti dallo studio Ughi e Nunziante e quali sono i professionisti entrati come soci e counsel in Nunziante Magrone?
Le figure professionali che hanno deciso di lasciare lo studio Ughi e Nunziante sono: Fiorella Alvino, Vincenzo d’Ambra, Elisabetta Aicardi, Giovanna Branca, Andrea Belloni, Gabriele Calabrò, Fabio Capezzone, Claudia Casagrande, Raffaele Del Giudice, Marica Di Toro, Maria Vittoria Fini, Anna Maria Fulgoni, Andrea Grecuzzo, Michael Kirkham, Fabio Liguori, Matteo Magistrelli, Afra Mantoni, Carlo Eligio Mezzetti, Francesco Perrini, Carlo Sallustio e Alessio Tuccini. Per un totale di 7 soci, 4 counsel e 11 associate. Questi professionisti si aggiungono a quelli già presenti all’interno dello studio Nunziante Magrone. 

Già all’inizio del 2018, lo studio Nunziante Magrone aveva dichiarato che puntava a investire sull’incremento delle proprie dimensioni con una crescita sul fronte interno. Quali sono le ragioni alla base dell’integrazione dei professionisti provenienti dallo studio Ughi e Nunziante? Quali le strategie e gli obiettivi comuni?
Tra le ragioni alla base dell’integrazione in Nunziante Magrone dei professionisti provenienti da Ughi e Nunziante vi è quella di costituire un nucleo di professionisti di maggiore rilevanza sulla piazza di Milano, la condivisione di aspettative di crescita ulteriore ed insieme migliore compatibilità di appartenenza e di principi di convivenza.

Quale sarà il ruolo da lei ricoperto all’interno di Nunziante Magrone?
Il mio ruolo non sarà certamente un ruolo operativo o manageriale. La mia presenza è un segno della continuità tra lo studio da me co-fondato e quello risultante dalla nuova iniziativa e l’auspicio che la nuova struttura condivida le motivazioni e le aspirazioni originarie.

Come spiega la diffusione di notizie alla stampa, poi smentite dallo studio Ughi e Nunziante, con riguardo all’indicazione dei soci effettivamente uscenti?
Le indicazioni fornite inizialmente alla stampa non recepivano le decisioni successive di alcuni professionisti della sede di Milano di Ughi e Nunziante di proseguire il loro rapporto con la stessa firm.

Lo studio Ughi e Nunziante ha dichiarato che l’uscita di Fiorella Alvino è “la conseguenza fisiologica di un contrasto pluriennale” tra la stessa Alvino e tutti i partner di Ughi e Nunziante. In quali occasioni sono emersi tali contrasti?

Lo “spin-off” piuttosto che “l’uscita di Fiorella Alvino”, cosa ben differente, nasce da una diversa concezione dei rapporti tra le sedi di Roma e di Milano. Quest’ultima desiderosa di mantenere la propria autonomia, in funzione delle diversità esistenti tra le due “piazze”, autonomia che invece la sede di Roma contrastava. A ciò ha anche contribuito la differenziazione tra le due sedi per caratteristiche oggettive (quale la differente ratio tra partner e associati) e soggettive, derivanti da storiche diversità tra i componenti di ciascuna sede.

tags: Ughi e NunzianteNunziante MagroneFiorella AlvinoFabio LiguoriGianmatteo NunzianteCarlo SallustioGianni NunzianteAlessio TucciniClaudia CasagrandeMichael KirkhamAfra MantoniAndrea BelloniGiandomenico MagroneCarlo Eligio MezzettiVincenzo d’AmbraFrancesco PerriniMatteo MagistrelliAndrea GrecuzzoAnna Maria FulgoniMaria Vittoria FiniMarica Di ToroRaffaele Del GiudiceFabio CapezzoneGabriele CalabròGiovanna BrancaElisabetta Aicardi
CLICCA PER CONDIVIDERE


eventi
Avvocati e Social Media. Deontologia, Privacy e tecniche per un uso efficace di LinkedIn

Milano

venerdì 23 novembre
Avvocati e Social Media. Deontologia, Privacy e tecniche per un uso efficace di LinkedIn
Le novità Iva in vigore dal 2019: fatturazione elettronica e Gruppo IVA

Milano

giovedì 13 dicembre
Le novità Iva in vigore dal 2019: fatturazione elettronica e Gruppo IVA
Corso di Perfezionamento Diventare Avvocato in Studio Legale Associato

Verona

gennaio 2019
Corso di Perfezionamento Diventare Avvocato in Studio Legale Associato
II Edizione Master in Data Protection Officer e Privacy Matter Expert

Roma

venerdì 15 febbraio
II Edizione Master in Data Protection Officer e Privacy Matter Expert


http://www.toplegal.it/news-speciali

http://www.toplegal.it/upload/banner/300x100/toplegal_online_advert_june18.pdf

https://www.teamsystem.com/Legal/netlex-fatturazione

http://www.toplegal.it/eventi/24358/avvocati-e-social-media-deontologia-privacy-e-tecniche-per-un-uso-efficace-di-linkedin

http://www.dsg.univr.it/?ent=cs&id=872&tcs=P

Credits Landlogic IT

RSS

RSS