I contenziosi della settimana (29/11)
aumenta testo riduci testo stampa sep genera pdf sep segnala sep
29 nov 2018
In pillole

I contenziosi della settimana (29/11)

 

Dla Piper vince al Trga di Trento con Abbott Medical Italia
Dla Piper ha ottenuto nell'interesse di Abbott Medical Italia l'annullamento del provvedimento di esclusione comminato nell'ambito di una gara avente a oggetto la fornitura di dispositivi medici sull'assunto che il dispositivo medico offerto in gara, seppur dotato di marcatura Ce, non fosse conforme ai requisiti essenziali prescritti nella lex specialis di gara. Il Trga di Trento ha quindi stabilito che la marcatura Ce attesta il possesso da parte del dispositivo medico oggetto del caso di specie di tutti i requisiti di sicurezza richiesti dalla normativa vigente.

Martini Manna ottiene tutela del diritto d'autore contro Wally

Martini Manna ha ottenuto tutela del diritto d’autore contro Wally in favore dell’architetto vicentino Tiberio Cerato. Cerato era stato incaricato dall’armatore dello yacht di progettarne tutti i layout a partire dallo scafo grezzo prodotto da Wally. Quest'ultimo, a lavoro ultimato, aveva pubblicato online le immagini dello yacht senza richiedere l’autorizzazione all’architetto, e anzi indicando sé stessa come progettista. Così il Tribunale di Venezia ha riconosciuto la tutelabilità dell’opera di Cerato e rilevando l’illiceità della condotta di Wally.

Abbatescianni assiste in Cassazione l'Accademia di Francia a Roma

L'Accademia di Francia a Roma è stata assistita da Abbatescianni nella controversia che la oppone al concessionario di servizi operante all’interno della sede di Villa Medici, dinnanzi alla Corte di Cassazione. La Cassazione, nell’affermare la competenza esclusiva del Foro di Parigi, ha rilevato che la messa a disposizione di spazi e di locali strumentale all’esercizio dei servizi affidati al concessionario consente di escludere la sussistenza di un rapporto di locazione e, dunque, la competenza esclusiva del "forum rei sitae" invocata dalla società resistente.

General Electric vince in Ctr con Tremonti Romagnoli Piccardi
Tremonti Romagnoli Piccardi ha assistito con successo il gruppo General Electric in un contenzioso fiscale avente ad oggetto la riqualificazione, quale cessione diretta, del conferimento di un ramo di azienda in una "newco" seguito dalla cessione delle relative partecipazioni. I giudici di appello hanno accolto la tesi difensiva secondo la quale la struttura bi-fasica dell'operazione era stata imposta dalla normativa "golden power", applicabile nella specie al fine di garantire l'intervento governativo sulle attività di natura strategica oggetto del trasferimento.

Gpa vince per Erg e E2i Energie Speciali al Tar Lazio
Gpa ha assistito in giudizio Erg Renew, Erg Hydro (insieme ad altre società del gruppo Erg) e E2i Energie Speciali, per ottenere l'annullamento dello schema di convenzione Grin (gestione riconoscimento incentivo), che i titolari di impianti energetici alimentati da fonti rinnovabili, incentivati tramite certificati verdi, erano obbligati a sottoscrivere per accedere alla nuova forma di incentivazione tramite tariffa. Il Tar Lazio ha quindi ritenuto che il Gse non avesse il potere di imporre la stipula della convenzione quale condizione per il passaggio degli operatori alla nuova forma di incentivazione, senza che ciò fosse previsto dalle fonti normative e regolamentari vigenti.

Lexchance vince al Tar Piemonte per il Comune di Almese
Lexchance, con il supporto di Barosio, ha assistito vittoriosamente il Comune di Almese davanti al Tar Piemonte in un contenzioso amministrativo avente a oggetto gli interventi di contrasto alla ludopatia basati sul rispetto di distanze minime delle sale da giochi da luoghi sensibili previsti dalla legge regionale Piemonte 9/2016. Secondo il tribunale piemontese, la Regione deve avere la possibilità di dettagliare i luoghi in cui è consentito il gioco delle Awp, limitandolo a contesti che non sono specificatamente deputati al gioco e che perciò sono potenzialmente accessibili da parte di un numero indefinito di utenti.

Gianni Origoni vince per Veneto Banca, Zoppas e Svulippo 56
Gianni Origoni Grippo Cappelli ha assistito Veneto Banca in Lca, Gianfranco Zoppas e Sviluppo 56, quali soci di minoranza di Ferak, ottenendo dal Tribunale di Venezia la sospensione definitiva in via cautelare della delibera di aumento di capitale assunta dall’assemblea dei soci di Ferak in data 30 gennaio 2018 e impugnata dagli stessi soci di minoranza in ragione dell’effetto iperdiluitivo dell’aumento deliberato dalla maggioranza.
 

CLICCA PER CONDIVIDERE


eventi

Milano

giovedì 28 novembre
"Let’s my People Go surfing”: perché gli obiettivi liberano i dipendenti
Master in operazioni di M&A e joint-venture societarie

Milano

venerdì 21 febbraio
Master in operazioni di M&A e joint-venture societarie
Master in Data Protection Officer e Privacy Matter Expert - IV edizione

Milano

venerdì 28 febbraio
Master in Data Protection Officer e Privacy Matter Expert - IV edizione


https://www.toplegal.it/upload/allegati/toplegal_online_advert_sept19.pdf

http://www.economiaefinanza.org/evento/meetingacef2019/
https://www.amazon.it/dp/8894429709

Credits Landlogic IT

RSS

RSS