Dentons sfonda la soglia dei 33 milioni
aumenta testo riduci testo stampa sep genera pdf sep segnala sep
23 apr 2019
TopLegal Speciale Fatturati

Dentons sfonda la soglia dei 33 milioni

Lo studio guidato da Federico Sutti cresce sia per guadagni (+49%) che per numero di professionisti



Dentons chiude l’anno raggiungendo un fatturato di 33.039 milioni di euro, un aumento del 49% rispetto all’anno fiscale precedente. Lo studio supera l’obiettivo di 32 milioni di fatturato preannunciato dal managing partner Federico Sutti (in foto) un anno fa. In forte aumento anche la squadra giunta a 133 professionisti, ben 56 in più rispetto alla fine del 2017 quando lo studio aveva registrato un fatturato di 22,2 milioni di euro con 77 professionisti. 

A incidere sulle casse dello Studio, la partecipazione a diverse operazioni chiave in Italia. Dentons ha seguito Fabrica Sgr nell’acquisizione dell’immobile Excelsior di Milano, Equita Group per la quotazione sul Mta e Banca Sistema nell’acquisto di Atlantide e al pool di banche nel finanziamento ad Alpitour. Tra le operazioni rilevanti di real estate, l’acquisto di un’area per il progetto SeiMilano, la vendita dell’Eurcenter a Roma e l’assistenza a Nexi per la vendita di 6 immobili a Kryalos. In ambito fiscale, Dentons ha registrato diverse vittorie contro il fisco per Alitalia, Porto Imperia e Biondi Santi.

La practice italiana si è attivata anche a livello internazionale grazie all’apertura di tre desk. Lo Studio ha nominato Carsten Steinhauer a guida del German desk, Junyi Bai per gestire il China desk e Gianpaolo Garofalo, responsabile per l’Italian desk a Londra.

Per quanto riguarda il capitale umano, nel 2018 la sede italiana ha messo a segno anche l’ingresso di Giangiacomo Olivi (Ip e Tmt), Armando Simbari - che ha lasciato lo studio nel gennaio 2019 -, Carlo Merisio (real estate), Davide Boffi (employment & labour) e Alessandro Engst (banking & finance).

A dimostrazione della dinamicità della squadra italiana, Dentons ha altresì ottenuto importanti cariche europee e globali. Pochi giorni fa Federico Vanetti è stato nominato co-head della Europe environmental protection regulatory practice, mentre a maggio dell’anno scorso il partner Aldo Calza è stato nominato global co-chair della practice employment and labour. Quest'ultimo, tuttavia, ha lasciato lo studio a febbraio di quest'anno. Il ruolo fondamentale della sede italiana di Dentons è stato altresì confermato con la nomina, avvenuta a giugno 2018, di Federico Sutti a membro del Europe Board e del Client service committee della firm.

Notizia integrata il 23 aprile 2019 alle ore 17:00: si integra la notizia specificando l'ingresso di alcuni professionisti avvenuto nel 2018 e l'uscita dallo studio di Armando Simbari e Aldo Calza.

tags: DentonsFederico SuttiAlitaliaFederico VanettiGiangiacomo OliviArmando SimbariGianpaolo GarofaloCarlo MerisioBanca SistemaNexiAlessandro EngstAlpitourAldo CalzaCarsten SteinhauerFabrica SgrKryalosEquita GroupDavide BoffiJunyi BaiBiondi SantiAtlantidePorto Imperia
CLICCA PER CONDIVIDERE


eventi
Master in operazioni di M&A e joint-venture societarie

Milano

venerdì 21 febbraio
Master in operazioni di M&A e joint-venture societarie
GDPR Exclusive Community 2020

Roma

giovedì 27 febbraio
GDPR Exclusive Community 2020
Master in Data Protection Officer e Privacy Matter Expert - IV edizione

Milano

venerdì 28 febbraio
Master in Data Protection Officer e Privacy Matter Expert - IV edizione
Master in Tech Law & Digital Transformation

Roma

venerdì 13 marzo
Master in Tech Law & Digital Transformation


https://www.toplegal.it/upload/allegati/toplegal_online_advert_sept19.pdf
https://www.toplegal.it/eventi/26197/master-in-data-protection-officer-e-privacy-matter-expert-iv-edizione

https://www.amazon.it/dp/8894429709

Credits Landlogic IT

RSS

RSS