Gli studi nell'acquisizione dell'immobile
aumenta testo riduci testo stampa sep genera pdf sep segnala sep
24 mag 2019
Real Estate

Gli studi nell'acquisizione dell'immobile "Porta Vittoria"

Ieri il closing relativo all'acquisizione del complesso immobiliare milanese denominato "Porta Vittoria" da parte del fondo Niche, gestito da Prelios Sgr

Si è tenuto ieri il closing relativo all’acquisizione da parte del fondo Niche, gestito da Prelios Sgr, del complesso immobiliare noto come “Porta Vittoria”, sito in Milano. L’acquisizione è stata perfezionata in esecuzione del concordato fallimentare proposto dall’investitore York Capital Management, nell’ambito del fallimento della società Porta Vittoria e sulla base di accordi raggiunti tra la stessa York e il principale creditore del fallimento, Banco Bpm (entrambi quotisti del fondo Niche). Il prezzo dell’acquisizione è stato in parte finanziato da Ubi Banca.

Molinari - con i soci Ugo Molinari (in foto), Margherita Santoiemma e Ciro Di Palma, insieme all’associate Giacomo Colombo - e Mercanti, con i soci Cristina Biglia per gli aspetti legali e Giovanni Mercanti per quelli fiscali, hanno assistito Banco Bpm.

Rccd – con i soci Alberto del Din e Morena Bontorin, insieme alla senior associate Chiara Ravina e all’associate Deborah De Rosa – ha assistito York Capital Management e Prelios nella negoziazione degli accordi con Banco Bpm e del finanziamento con Ubi Banca, nonché nella proposta di concordato fallimentare in relazione alla quale Prelios si è avvalsa, altresì, della consulenza degli studi Di Gravio, Ludini e di Flavio Rocchio.

Per i profili fiscali Prelios è stata assistita da Ludovici Piccone con Paolo Ludovici, Stefano Tellarini, Sergio Merlino e Pietro Bricchetto.

La costituzione del fondo Niche è stata seguita da BonelliErede con il partner Alessandro Balp, membro del focus team real estate, e Matteo Garofalo, nonché da Bisogni con il socio Giovanni Battista Bisogni.

Ubi Banca è stata assistita da Legance con il socio Emanuele Espositi, il senior counsel Francesco Di Bari e gli associate Francesca Tirrito e Alessandro Marino.

tags: LeganceBanco BpmUBI BancaFrancesco Di BariLudovici PicconePaolo LudoviciUgo MolinariMolinariPrelios SgrStefano TellariniAlberto Del DinAlessandro BalpRccdSergio MerlinoEmanuele EspositiMorena BontorinCiro Di PalmaMargherita SantoiemmaGiacomo ColomboDi GravioAlessandro MarinoDeborah De RosaGiovanni Battista BisogniGiovanni MercantiFrancesca TirritoYork Capital ManagementBisogniMatteo GarofaloPietro BricchettoFlavio RocchioLudiniChiara RavinaCristina BigliaMercantiPorta VittoriaNiche
CLICCA PER CONDIVIDERE


eventi
Investigazioni interne aziendali. La tutela della società tra finalità perseguibili, tecniche di svolgimento, utilizzabilità processuali e strategie di azione

Milano

maggio 2020
Investigazioni interne aziendali. La tutela della società tra finalità perseguibili, tecniche di svolgimento, utilizzabilità processuali e strategie di azione


Professionisti Studi Settori Guida TopLegal
https://www.toplegal.it/upload/allegati/TopLegal%20Awards%202019%20Special%20Edition.pdf

https://www.amazon.it/dp/8894429709

http://industryawards.toplegal.it/partecipa/

Credits Landlogic IT

RSS

RSS