Allen & Overy e Clifford Chance nel bond senior non-preferred callable di UniCredit
aumenta testo riduci testo stampa sep genera pdf sep segnala sep
02 lug 2019
Capital markets

Allen & Overy e Clifford Chance nel bond senior non-preferred callable di UniCredit

Per UniCredit si tratta del suo primo bond senior non-preferred callable con scadenza a 6 anni e opzione di rimborso anticipato in favore dell’emittente al quinto anno per un importo complessivo di 750 mln


Con l’assistenza di Allen & Overy, UniCredit ha emesso il suo primo bond senior non-preferred callable con scadenza a 6 anni e opzione di rimborso anticipato in favore dell’emittente al quinto anno per un importo complessivo di 750 milioni di euro, destinato ad investitori istituzionali. Nell’operazione gli istituti finanziari che hanno agito in qualità di joint bookrunners e co-lead managers sono stati assistiti da Clifford Chance.

Allen & Overy ha assistito UniCredit con un team guidato dai partner Cristiano Tommasi (in foto a sinistra) e Craig Byrne del dipartimento international capital markets, con la counsel Alessandra Pala. Michele Milanese, counsel del dipartimento tax, ha curato i profili fiscali dell’operazione.
 
Clifford Chance ha prestato assistenza agli istituti finanziari che hanno agito in qualità di joint bookrunners dell'emissione obbligazionaria - Deutsche Bank, Morgan Stanley, Santander, Sg Cib e UniCredit Bank – e ai co-lead managers dell’emissione obbligazionaria – Banca Akros, CaixaBi, Dz Bank e Mps Capital Services - con un team guidato dai soci Filippo Emanuele (in foto a destra) e Gioacchino Foti, supportati dal senior associate Jonathan Astbury e dall'associate Francesco Napoli
 
Le emissioni senior non-preferred sono strumenti di debito bancario chirografario di secondo livello che rientrano nell’insieme di strumenti computabili ai fini Mrel - Minimum requirement for own funds and eligible liabilities – e Tlac – Total Loss Absorbing Capacity - applicabili alle banche. 
 
Il bond, che ha ottenuto un ottimo riscontro con ordini per 2,2 mld da una platea di oltre 160 investitori istituzionali, corrisponde una cedola fissa del 1,625% per i primi cinque anni e una cedola variabile per l’ultimo anno. I titoli saranno quotati sul mercato regolamentato della Borsa del Lussemburgo e sono emessi a valere sul programma Euro Medium Term Notes di UniCredit. 

tags: UnicreditClifford ChanceAllen & OveryCristiano TommasiCraig ByrneMichele MilaneseFilippo EmanueleDeutsche BankMorgan StanleyBanca AkrosAlessandra PalaGioacchino Fotiborsa del LussemburgoMps Capital ServicesUniCredit BankJonathan AstburyFrancesco NapoliSantanderDZ BankCaixaBiSg Cib
CLICCA PER CONDIVIDERE


eventi

Milano

giovedì 28 novembre
"Let’s my People Go surfing”: perché gli obiettivi liberano i dipendenti
Master in operazioni di M&A e joint-venture societarie

Milano

venerdì 21 febbraio
Master in operazioni di M&A e joint-venture societarie
Master in Data Protection Officer e Privacy Matter Expert - IV edizione

Milano

venerdì 28 febbraio
Master in Data Protection Officer e Privacy Matter Expert - IV edizione


https://www.toplegal.it/upload/allegati/toplegal_online_advert_sept19.pdf

http://www.economiaefinanza.org/evento/meetingacef2019/
https://www.amazon.it/dp/8894429709

Credits Landlogic IT

RSS

RSS