Finanza (4 luglio 2019)
aumenta testo riduci testo stampa sep genera pdf sep segnala sep
04 lug 2019
In pillole

Finanza (4 luglio 2019)

 

Gli studi nel piano di finanziamento da 65 mln del gruppo Landi Renzo
Clifford Chance e Nctm hanno assistito rispettivamente Landi Renzo e il pool di banche mandated lead arranger e bookrunner – composto da Banco Bpm, Banca Imi e Unicredit – nel nuovo piano di finanziamento della società a medio termine di durata quinquennale per un importo complessivo di 65 milioni di euro. Clifford Chance ha assistito Landi Renzo con un team guidato dalla counsel Francesca Cuzzocrea, coadiuvata dal senior associate Pasquale Bifulco. Nctm ha prestato assistenza alle banche mandated lead arranger e bookrunner con un team guidato dal partner Eugenio Siragusa, coadiuvato dalla managing associate Martina Marmo e dall'associate Lucia Vittoria Lonoce. Gatti Pavesi Bianchi ha assistito le banche finanziatrici dei precedenti accordi nell’ambito di un termination agreement con un team composto dal partner Luca Faustini, dalla senior associate Annalisa Asaro. Le risorse del finanziamento saranno utilizzate per riqualificare l’esposizione finanziaria in essere per complessivi 55 milioni di euro  nonché, per la restante quota, per finanziare il piano di investimenti e crescita della Società.

Carbonetti e Simmons & Simmons nel finanziamento da 46,5 mln a Sifi
Carbonetti e Simmons & Simmons hanno prestato assistenza legale nel finanziamento concesso da un pool di sei istituti bancari a favore di Sifi, società farmaceutica oftalmica italiana, attiva nello sviluppo di soluzioni innovative per il trattamento delle patologie oculari. L’operazione – dell’importo complessivo di 46,5 milioni di euro – ha visto coinvolte, quali banche finanziatrici, Banco Bpm, Mediocredito Italiano, Banca del Mezzogiorno – Mediocredito Centrale, Banca Ifis, Creval e Bper. Il pool delle banche finanziatrici è stato assistito da Simmons & Simmons con un team guidato dal partner Davide D’Affronto e composto dal senior associate Fabrizio Nebuloni, mentre gli aspetti fiscali sono stati curati dal partner Marco Palanca e dall’associate Pasquale Del Prete. Carbonetti ha assistito Sifi con il socio Alessandro Metrangolo. Il finanziamento è finalizzato a riqualificare l’esistente indebitamento di Sifi e a finanziare il sostegno del piano di sviluppo e crescita del gruppo SIFI, anche attraverso acquisizioni estere.

Amato Matera con Inxpect nell’investimento di 360 Capital Partners
360 Capital Partners, attraverso i fondi di investimento gestiti Poli360 e Rebolution Capital1, ha concluso un round di finanziamento per 5 milioni di euro nella italiana Inxpect. Inxpect è stata assistita dallo studio Amato Matera di Brescia tramite i partner Giuseppe Amato e Ambra De Domenico.

Gli studi nella cartolarizzazione di Banca Popolare di Bari
White & Case ha assistito Glennmont Partners, in qualità di equity investor, nella prima operazione di cartolarizzazione del mercato avente ad oggetto un portafoglio di crediti in bonis derivanti da finanziamenti di progetto nel settore delle energie rinnovabili originati da Banca Popolare di Bari. Il team di White & Case, che ha curato la fase di due diligence sui finanziamenti cartolarizzati e ha agito come transaction counsel, ha compreso i partner Gianluca Fanti e Giuseppe Barra Caracciolo e gli associate Francesco Scebba e Riccardo Verzeletti. Allen & Overy ha assistito Natixis, in qualità di arranger e structuring bank, con un team composto dal partner Stefano Sennhauser e dal counsel Pietro Bellone. Rccd ha assistito Banca Popolare di Bari quale originator e retention holder, con un team composto dal partner Marcello Maienza e dall’associate Matilde Sciagata. Zenith ha curato i profili relativi alla costituzione e gestione della società veicolo, svolgendo i ruoli di Corporate Servicer, Master Servicer ai sensi della legge 130/99, Primary Servicer, Calculation Agent e Rappresentante degli obbligazionisti, mentre Bnp Paribas Securities Services ha assunto i ruoli di account bank e paying agent dell’operazione. L’operazione ha previsto l’emissione di titoli senior a tasso variabile per l’importo di 41.830.000 di euro e titoli junior a tasso e remunerazione aggiuntiva variabili per l’importo di 9.642.000 di euro.  I titoli senior sono stati sottoscritti da Natixis, mentre i titoli junior sono stati sottoscritti da un fondo di Glennmont Partners. Banca Popolare di Bari ha sottoscritto il 5% di ciascuna classe di titoli per soddisfare i requisiti di retention previsti dalla normativa regolamentare applicabile.

Allen & Overy nel bond di Cnh Industrial da 500 mln
Allen & Overy ha assistito gli istituti finanziari joint lead Managers nel collocamento dell’emissione obbligazionaria benchmark di Cnh Industrial per un ammontare nominale di 500 milioni di euro. I titoli hanno scadenza decennale al 3 luglio 2029 e cedola fissa dell’1,625%. Il team di Allen & Overy che ha lavorato all’operazione è guidato dai partner Craig Byrne e Cristiano Tommasi del dipartimento international capital markets, coadiuvati dalla counsel Alessandra Pala. L’emissione sarà effettuata da Cnh Industrial Finance Europe e garantita da Cnh Industrial, nell’ambito del programma Euro Medium Term Note della società. 
 
Cms al fianco di 81 Family Office nell'iscrizione all’Albo unico dei Consulenti Finanziari.
Cms ha assistito 81 Family Office, società di consulenza finanziaria indipendente di Vicenza specializzata nella consulenza sia a clientela high net worth sia a clientela professionale, italiana e straniera, con particolare attenzione ai clienti istituzionali, nel procedimento di iscrizione all’Albo unico dei Consulenti Finanziari – sezione delle società di consulenza finanziaria – tenuto dall’Organismo dei Consulenti Finanziari (Ocf). Cms ha fornito la propria assistenza ai soci ed agli esponenti aziendali di 81 Family Office nella verifica dei requisiti oggettivi e soggettivi richiesti dall’Ocf ai fini dell’iscrizione nonché nella stesura della relazione sul programma di attività e sulla struttura organizzativa delle società. Per Cms ha agito il team specializzato in alternative investments che ha visto la partecipazione del senior associate Alfredo Gravagnuolo con la supervisione dell’of counsel Andrea Arcangeli. L’Ocf, con cui i professionisti di Cms si sono direttamente rapportati nel corso del procedimento autorizzativo, è il presidio di vigilanza per i consulenti finanziari indipendenti, che ha sostituito la Consob nell’attività di supervisione e di vigilanza di tali soggetti, ed è operativo a partire dal 1° dicembre 2018. 

Gop con Riello Investmenti Partners Sgr nel lancio di un fondo dedicato alle pmi
Gianni Origoni Grippo Cappelli ha assistito Riello Investimenti Partners Sgr nel lancio del nuovo fondo d’investimento di private equity Italian Strategy. Lo studio ha seguito gli aspetti regolamentari, contrattuali relativi alla costituzione del fondo oltre che le negoziazioni con gli investitori, con un team composto dal partner Emanuele Grippo e dal managing associate Raffaele Sansone. Nel corso del primo closing, Italian Strategy ha raccolto sottoscrizioni per oltre 50 milioni. Il fondo, con un target di raccolta di 150 milioni, si pone l’obiettivo di supportare il percorso di crescita, in particolare nei mercati esteri, delle piccole e medie imprese italiane virtuose, con un approccio in grado di bilanciare la tradizionale competenza e consuetudine industriale, con il necessario know-how finanziario nella strutturazione di operazioni straordinarie. Il team di gestione è guidato da Nicola Riello, Luigi Terranova e Andrea Tomaschù.

BonelliErede, Chiomenti e Gitti per il finanziamento a T.Mariotti 
E’ stato perfezionato il finanziamento per linee di cassa e garanzie fideiussorie a favore dei cantieri navali T.Mariotti - gruppo Genova Industrie Navali - per la realizzazione di 2 navi della compagnia crocieristica Seabourn del gruppo Carnival.  L'operazione è stata condotta dal gruppo Intesa Sanpaolo, con Banca Imi in qualità di banca arranger, bookrunner e agente, Intesa Sanpaolo e Mediocredito Italiano rispettivamente  in qualità di banca emittente delle garanzie relative alla commessa e banca capofila, e ha visto altresì la partecipazione di UniCredit (arranger e banca finanziatrice), Banco Bpm, Ubi, Banca Popolare di Sondrio, Mediocredito Centrale - Banca del Mezzogiorno e Solution Bank (banche finanziatrici). Euler Hermes e Axa hanno partecipato in qualità di controgaranti, ai fini della concessione delle controgaranzie fideiussorie previste dal finanziamento.Chiomenti ha assistito le banche finanziatrici con un team guidato da Alfredo Lizio. BonelliErede ha assistito T. Mariotti con un team composto dalla partner Emanuela Da Rin, dal senior associate Giovanni Battaglia e da Giulia Lamon, junior associate. Gitti ha assistito le compagnie assicurative con un team composto da Vincenzo Giannantonio, partner, Valentina Compiani, counsel, e Nicola Malta, associate. 
Sace, che insieme a Simest costituisce il polo dell'export e dell'internazionalizzazione del gruppo Cdp, è intervenuta in qualità di garante delle banche finanziatrici e dei controgaranti, con una quota pari al 20%.
La commessa Carnival prevede la realizzazione di 2 navi passeggeri extra-lusso della categoria expedition per la Seabourn Cruise Line che saranno caratterizzate da un design innovativo e presenteranno caratteristiche e funzionalità che contribuiranno a rendere l’esperienza di viaggio unica nel suo genere. 

Orrick per il bond di Cartiera di Ferrara sottoscritto da Anthilia
Orrick ha agito in qualità di deal counsel nell’emissione obbligazionaria di Cartiera di Ferrara e nella relativa sottoscrizione del bond da parte da Anthilia Bit 3, fondo di private debt gestito da Anthilia. Il team Orrick che ha seguito l’operazione è stato composto dai partner Marina Balzano e Alessandro Accrocca, coadiuvati da Serena MussoniBanca Mediolanum ha svolto il ruolo di financial advisor di Cartiera di Ferrara. L’emissione è la prima sottoscritta da Anthilia Bit 3 a godere della garanzia del Fondo di Garanzia del Ministero dello Sviluppo Economico, istituito al fine di favorire l’accesso al credito per le pmi e volto a garantire migliori condizioni economiche a vantaggio della sostenibilità del debito e dello sviluppo del tessuto imprenditoriale italiano. Il beneficio della garanzia, anche se su una quota parte dell’importo totale dell’emissione, determina di fatto un profilo di miglior rating e un minore assorbimento di capitale per gli investitori.
L’emissione del prestito obbligazionario consentirà a Cartiera di Ferrara, società leader a livello internazionale nella produzione di cartone di qualità, di agire parallelamente su due fronti: quello industriale, investendo nel potenziamento della capacità produttiva e quello commerciale, rafforzando l’organizzazione manageriale a supporto dell’export.

Gattai Minoli Agostinelli e Chiomenti nell’accordo tra Banco Bpm e il gruppo Bei
Gattai Minoli Agostinelli è stato advisor legale di Banco Bpm nell’accordo con il gruppo Bei, assistito da Chiomenti, costituito dalla Banca Europea per gli Investimenti e dal Fondo Europeo per gli investimenti, finalizzato, nell’ambito di una cartolarizzazione sintetica, al finanziamento delle pmi e delle Mid Cap Italiane. La cartolarizzazione sintetica è assistita da una contro-garanzia della Bei prevista dal Piano di investimenti per l’Europa, il cosiddetto Piano Juncker. Gattai Minoli Agostinelli ha assistito Banco Bpm con un team composto dal partner responsabile del dipartimento di finanza strutturata Emanuela Campari Bernacchi e dalla partner Valentina Lattanzi. Chiomenti ha assistito Bei con un team composto dal partner Gregorio Consoli, dal senior associate Irene Scalzo e dall’associate Alessandra Biotti e, per gli aspetti di legge inglese, dal counsel Fraser Wood e dall’associate Minerva Vanni, mentre Fei è stata assistita da Allen & Overy, con un team guidato dal partner David Wainer del dipartimento international capital markets di Londra. Con questa intesa, Banco Bpm mette a disposizione 330 milioni di euro destinati a finanziare aziende attive in diversi settori. I nuovi finanziamenti sono destinati alle Piccole e Medie Imprese pmi (imprese con un organico fino a 249 dipendenti) e, per un massimo del 30% del portafoglio, anche a imprese Midcaps (imprese con un organico fino a 2.999 dipendenti) operanti nei settori dell'industria, dell'agricoltura, del turismo e dei servizi, che realizzano investimenti in beni materiali e immateriali o a sostegno dei fabbisogni di capitale circolante.

CLICCA PER CONDIVIDERE


eventi

Milano

giovedì 28 novembre
"Let’s my People Go surfing”: perché gli obiettivi liberano i dipendenti
Master in operazioni di M&A e joint-venture societarie

Milano

venerdì 21 febbraio
Master in operazioni di M&A e joint-venture societarie
Master in Data Protection Officer e Privacy Matter Expert - IV edizione

Milano

venerdì 28 febbraio
Master in Data Protection Officer e Privacy Matter Expert - IV edizione


https://www.toplegal.it/upload/allegati/toplegal_online_advert_sept19.pdf

http://www.economiaefinanza.org/evento/meetingacef2019/
https://www.amazon.it/dp/8894429709

Credits Landlogic IT

RSS

RSS