Finanza (11 luglio 2019)
aumenta testo riduci testo stampa sep genera pdf sep segnala sep
11 lug 2019
In pillole

Finanza (11 luglio 2019)

 

Allen & Overy e Sullivan & Cromwell nell’offerta di acquisto di Ferrari
Allen & Overy ha assistito gli istituti finanziari dealer manager in riferimento all’offerta di acquisto in contanti da parte di Ferrari, assistita da Sullivan & Cromwell, fino a un importo massimo di 250 milioni di euro, a valere su alcuni prestiti obbligazionari (700 mln di euro cedola 0,25% con scadenza al 16 gennaio 2021, le “Note 2021”; e 500 mln di euro cedola 1,5% con scadenza 16 marzo 2023, le “Note 2023”) denominati in euro emessi da Ferrari. Il team di Allen & Overy è guidato dai partner Craig Byrne e Cristiano Tommasi del dipartimento international capital markets, coadiuvati dalla senior associate Sarah Capella, dall’associate Elisa Perlini; gli aspetti fiscali sono stati seguiti dal counsel tax Michele Milanese. Il partner Jonathan Heeringa del dipartimento international capital markets di Amsterdam ha curato i profili di diritto olandese. L’offerta di riacquisto è, per quanto riguarda l'Italia, effettuata in esenzione rispetto al regime di offerta pubblica di acquisto e scambio (Opasc) ai sensi del Testo Unico della Finanza e del Regolamento Emittenti della Consob. 

Gop con Radici Pietro Industries & Brands nell’ammissione all’Aim Italia
Gianni Origoni Grippo Cappelli ha assistito Radici Pietro Industries & Brands nel processo di ammissione alle negoziazioni delle azioni ordinarie e dei warrant sul mercato Aim Italia. Gop ha assistito Radici con un team coordinato dal counsel Alessandro Merenda, coadiuvato dalle associate Martina Brunetti e da Vittoria Matarrese. Banca Finnat Euramerica, sempre assistita da Gop, ha agito in qualità di global coordinator dell’offerta e nominated adviser. Nel processo di quotazione Radici è assistita da Ambromobiliare (advisor), studio Porcaro (co-advisor), Clarkson Hyde (tax advisor) e Mazars (società di revisione). Radici è attiva nel settore della pavimentazione tessile ed è specializzata nella produzione e distribuzione di rivestimenti tessili, sia tessuti che non tessuti, con elevato grado di personalizzazione ed erba artificiale per utilizzo sportivo e decorativo con una forte expertise e un’amplia gamma di prodotti e rivestimenti di alta gamma e lusso. Radici ha avviato il processo di quotazione sull’Aim Italia al fine di raccogliere le risorse utili a supportare il rafforzamento della propria posizione competitiva attraverso una strategia di crescita per linee interne e linee esterne. 

Jones Day e Hogan Lovells nella nuova cartolarizzazione Cqs di Sigla Credit
Jones Day ha assistito Banca Imi, come arranger e (attraverso la propria piattaforma conduit) investitore senior, nonché gli altri investitori istituzionali mezzanine e junior, nella nuova cartolarizzazione di crediti derivanti da prestiti personali assistiti da cessione/delegazione del quinto dello stipendio/della pensione (c.d. “cqs”) erogati da Sigla Credit, per un importo complessivo fino a 200 milioni di euro. Jones Day ha assistito quale transaction legal counsel Banca Imi e gli altri investitori istituzionali, con un team guidato dal socio Vinicio Trombetti, affiancato dall’of counsel Carla Calcagnile (per la parte fiscale) e da Giuseppina Pagano e Matteo Mosca. Hogan Lovells ha assistito Sigla Credit, quale originator della cartolarizzazione, con un team guidato dal socio Federico Del Monte, affiancato dalla counsel Giulia Arenaccio e dall'associate Diego Guardi. La cartolarizzazione è stata implementata con l’emissione di quattro classi di titoli da parte della società per cartolarizzazione dei crediti “Civetta Spv”, ai sensi della legge 130/1999. I titoli hanno una struttura “partly paid”.
 
White & Case e Clifford Chance nel private placement di Ima
White & Case e Clifford Chance hanno prestato assistenza nel contesto dell’emissione del prestito obbligazionario senior, non garantito di Ima, per un ammontare complessivo di 50 milioni di euro con scadenza nel 2026 e cedola 1.923%, sottoscritto attraverso un collocamento privato indirizzato a investitori istituzionali europei. UniCredit Bank ha agito in qualità di sole bookrunner. White & Case che ha assistito Ima, con un team che ha compreso i partner Michael Immordino, Ferigo Foscari e Paul Alexander, insieme agli associate Louise Ruggiero e Olga Primiani. Clifford Chance ha assistito UniCredit con un team guidato dal partner Filippo Emanuele e composto dalla counsel Laura Scaglioni per gli aspetti di legge internazionale e dal partner Gioacchino Foti per gli aspetti di legge italiana. I profili fiscali dell'operazione sono stati seguiti dalla counsel Sara Mancinelli e dall'associate Alberto Trainotti. L’emissione del prestito obbligazionario è finalizzata a finanziare l’acquisizione di Atop, player mondiale nel settore dell’automazione per la produzione di motori elettrici per la E-mobility.

Gli studi nell’emissione obbligazionaria per l’acquisizione di Doc Generici 
Il fondo di investimento Intermediate Capital Group ha concluso l’operazione di acquisizione del 100% di Doc Generici, azienda attiva nel settore dei farmaci generici, dal fondo Cvc. L’acquisizione è stata finanziata, tra l’altro, mediante un’emissione obbligazionaria da euro 470 milioni di tipologia senior secured con tasso variabile e scadenza 2026 da parte della società Diocle, veicolo controllato da Icg. Le obbligazioni, emesse in data 27 giugno 2019 a norma della Rule 144A e della Regulation S del Securities Act, sono state quotate presso la Borsa del Lussemburgo e Borsa Italiana (segmento Extra Mot). Nel contesto di tale emissione è stata inoltre concessa una a Diocle e ad altre società della nuova filiera di controllo su Doc Generici, inclusa la Target stessa, una linea di credito super senior secured revolving di importo pari a 50 mln di euro. Nel contesto di tale emissione obbligazionaria e contratto di finanziamento Rcf, Icg è stata assistita da Latham & Watkins con un team composto dal partner Francesco Lione e dalle associate Jemma McPherson e Rosie Wu (tutti della sede di Londra) per quanto riguarda gli aspetti di diritto Us e dal partner Xavier Farde, dalla counsel Carla Sophie Imperadeiro e dall’associate Virginie Terzic (tutti della sede di Parigi) per quanto riguarda gli aspetti di diritto Uk e da Gattai Minoli Agostinelli con un team composto dai partner Riccardo Agostinelli e Lorenzo Vernetti e dagli associate Daniele Migliarucci, Silvia Romano, Federico Tropeano e Cristina Cupolo per quanto riguarda gli aspetti di diritto italiano. Le banche intervenute nell’emissione, vale a dire Bnp Paribas e UniCredit Bank, in qualità di joint global coordinators e joint bookrunners, e Crédit Agricole Cib, in qualità joint bookrunner, sono state assistite da White & Case con un team formato dai partner Colin Chang (Parigi), Michael Immordino (Londra/Milano), Iacopo Canino (Milano) e Jill Concannon (Londra) e gli associate Robert Becker, Louise Ruggiero, Stefano Bellani e Nicole Paccara (tutti della sede di Milano). Inoltre, i partner Raphaël Richard e Samir Berlat coadiuvati dagli associate Bettina de Catalogne e Laure Elbaze (tutti della sede di Parigi) hanno seguito gli aspetti relativi al finanziamento Rcf.

Gop con Kither Biotech nell’ambito di un primo round di investimento 
Gianni Origoni Grippo Cappelli, con il team Gop4Venture, ha assistito Kither Biotech, società spin-off dell’Università degli Studi di Torino, nell’ambito di un primo round di investimento nella società per un valore di 5,6 milioni di euro. Per Gop ha agito il counsel Luca Spagna e l’associate Margherita Mercatali del team Gop4venture, un gruppo specializzato e dedicato al venture capital e al trasferimento tecnologico che si rivolge prevalentemente ai fondi di venture capital, acceleratori, incubatori, start-up, spin-off di ricerca e piccole e medie imprese innovative. La guida del team - composto da dieci professionisti con competenze che vanno dal diritto societario, alla proprietà intellettuale, alla privacy, passando per il diritto fiscale, commerciale ed amministrativo - è affidata a Renato Giallombardo. La startup, con sede a Torino, utilizzerà il capitale raccolto per completare lo sviluppo preclinico e condurre uno studio clinico di fase I/II di un nuovo potenziale farmaco per il trattamento di pazienti affetti da fibrosi cistica. In parallelo, sarà finanziato un secondo programma di ricerca per testare un altro farmaco sviluppato da Kither Biotech per il trattamento di pazienti affetti da fibrosi polmonare idiopatica e altre patologie dell’apparato respiratorio. Al round hanno partecipato Invitalia Ventures, business angel legati ai network di Italian Angels for Growth (80 soci riuniti nel veicolo Breath 80, per un totale di 1,25 milioni), Ersel e Club degli Investitori (tramite Simon Fiduciaria), Ace Venture (holding di partecipazioni basata a Roma, finanziata da manager, professionisti e imprenditori che investe in startup e società italiane ad alto contenuto tecnologico e forte potenziale di crescita), i family office Elysia Capital (famiglia Buono-Lopera) e Moschini e da altri investitori privati. Tra i soggetti coinvolti figurano imprenditori di successo in ambito biotech quali Laura Iris Ferro (vicepresidente di Iag e presidente di Kither Biotech; fondatrice di Gentium) e Stefano Buono (fondatore di Advanced Accelerator Applications). Arranger dell’operazione di investimento sono stati i partner di Claris Ventures sgr, Pietro Puglisi e Ciro Spedaliere.

Legance e Linklaters nel secondo green bond di Hera
Legance ha assistito Hera, la multi-utility quotata sul Mta, nell’aggiornamento del proprio programma di emissioni obbligazionarie da 3 miliardi di euro e nell’emissione del secondo green bond del gruppo di un ammontare di 500 mln, rimborsabili in 8 anni a una cedola a tasso fisso dello 0,875% e un rendimento pari a 1,084%. I fondi raccolti saranno usati per finanziare o rifinanziare numerosi progetti, già effettuati o previsti nel Piano Industriale al 2022, che perseguono uno o più degli obiettivi dell'Agenda Onu 2030. Legance ha assistito Hera con un team composto dal senior partner Andrea Giannelli, dal senior counsel Antonio Siciliano, dall’associate Alice Giuliano e, per i profili fiscali, dal senior counsel Francesco Di Bari e all’associate Antongiuseppe Maria Morgia. Nell’ambito dell’emissione, Linklaters ha assistito i joint lead manager Bbva, Bnp Paribas, Credit Agricole Cib, Mediobanca e UniCredit con un team coordinato dalla counsel Linda Taylor e composto dal managing associate Francesco Eugenio Pasello.

Ashurst nel finanziamento dell'acquisto di un portafoglio di crediti distressed nelle rinnovabili
Ashurst ha assistito Ubs nel finanziamento dell’operazione di acquisizione di un portafoglio di crediti distressed, derivanti da finanziamenti di progetti e contratti di locazione finanziaria nel settore fotovoltaico, originati da MedioCredito Italiano, il cui valore nominale totale era di circa 180mdi euro e che coinvolgeva 74 impianti fotovoltaici. Ashurst ha assistito Ubs, che ha agito attraverso la propria piattaforma di debito infrastrutturale Archmore Idp II Sub – Fund I Holding II. Il team crossborder di Ashurst è stato guidato dal partner Carloandrea Meacci e composto dalla counsel Annalisa Santini per gli aspetti della acquisizione, dal senior associate Nicola Toscano per il finanziamento; il counsel Fabio Balza ha prestato assistenza per gli aspetti fiscali e il partner Elena Giuffrè per gli aspetti di diritto amministrativo.  Il team che ha agito da Londra era composto dai partner Derwin Jenkinson e Tom Picton, coadiuvati dall'associate Kavisha Bilimoria. In Lussemburgo, il team è stato composto dai partner Isabelle Lentz e Georges Simon, il counsel Paul Witte e l'associate Yves-Marie Persin.

Gli studi nell’acquisto di crediti bancari verso Util Industries da parte di DeA Capital
Linklaters e BonelliErede hanno assistito rispettivamente Dea Capital Alternative Funds Sgr e le banche creditrici di Util Industries nell’operazione di cessione al fondo Idea Corporate Credit Recovery I (Idea Ccr I) di crediti bancari vantati nei confronti della società e sottoscrizione di quote del fondo. In particolare, Linklaters ha assistito Dea Capital nella riapertura del comparto crediti del fondo Idea Corporate Credit Recovery I (Idea Ccr I) e nell’acquisto dei predetti crediti bancari con un team coordinato dal partner Ettore Consalvi e composto dall’associate Daniele Sutto e dalla junior associate Sara Astrologo per i profili banking, dalla managing associate Anna Gagliardi e dall’associate Giulio Politi per gli aspetti corporate, dal managing associate Emanuele Umberto Aurilia per i profili regolamentari, mentre i profili fiscali dell’operazione sono stati seguiti dal partner Roberto Egori, dall’associate Andrea D’Ettorre e dal junior associate Luigi Spinello. BonelliErede ha agito al fianco delle banche Bnp Paribas Succursale Italiana, Banca Ifis, UniCredit. e Banco Bpm nella cessione al fondo Idea Corporate Credit Recovery I (Idea Ccr I) dei crediti bancari vantati verso Util Industries e nella sottoscrizione di quote del fondo con un team composto dal partner Paolo Oliviero e dal managing associate Gianpaolo Ciervo, entrambi membri del focus team banche, dall’associate Niccolò Riva e da Monica Arecco.

Gop ed Lca nel processo di ammissione sull’Aim Italia di Pattern
Gianni Origoni Grippo Cappelli ha assistito l’azienda torinese Pattern nel processo di ammissione alle negoziazioni delle sue azioni ordinarie sull’Aim Italia. Lca ha assistito Banca Imi, quale global coordinator dell’operazione, e Cfo Sim, che ha ricoperto il ruolo di nomad e joint book runner. Nel processo di ammissione alla quotazione, Gop ha assistito l’emittente con un team guidato dal partner Mariasole Conticelli, coadiuvata dal counsel Stefania Rossini e dagli associate Edoardo Brillante e Marta Tiraboschi. Lca ha operato con un team composto dal partner Benedetto Lonato e dal senior associate Giulia Cerutti, unitamente ad altri membri del dipartimento capital markets. Ranalli ha infine assistito l’emittente sugli aspetti fiscali dell’operazione.

CLICCA PER CONDIVIDERE


eventi
XX International Congress of Penal Law 2019

Roma

mercoledì 13 novembre
XX International Congress of Penal Law 2019
Let’s my People Go surfing”: perché gli obiettivi liberano i dipendenti

Milano

giovedì 28 novembre
Let’s my People Go surfing”: perché gli obiettivi liberano i dipendenti
Master in operazioni di M&A e joint-venture societarie

Milano

venerdì 21 febbraio
Master in operazioni di M&A e joint-venture societarie
Master in Data Protection Officer e Privacy Matter Expert - IV edizione

Milano

venerdì 28 febbraio
Master in Data Protection Officer e Privacy Matter Expert - IV edizione


https://www.toplegal.it/upload/allegati/toplegal_online_advert_sept19.pdf

https://www.toplegal.it/eventi/26197/master-in-data-protection-officer-e-privacy-matter-expert-iv-edizione

http://www.economiaefinanza.org/evento/meetingacef2019/
https://www.amazon.it/dp/8894429709

Credits Landlogic IT

RSS

RSS