Corporate/M&a (24 ottobre 2019)
aumenta testo riduci testo stampa sep genera pdf sep segnala sep
24 ott 2019
In pillole

Corporate/M&a (24 ottobre 2019)

 

Gli studi coinvolti nell’acquisizione di Calzaturificio Claudia
Orrick e Russo De Rosa hanno assistito Consilium Sgr in qualità di socio di maggioranza di Manifatture Italiane nell’acquisizione di Calzaturificio Claudia, azienda di Lucca specializzata nella produzione di sneaker e scarpe formali per griffes internazionali del lusso. Orrick ha assistito Consilium Sgr e le società dell'acquirente con un team guidato dal partner Guido Testa, coadiuvato da Filippo Cristaldi, senior associate, Michele Conte, associate, Pietro Parrocchetti e Roberta Di Maggio per gli aspetti societari, e da Marina Balzano, partner, e Leopoldo Esposito per gli aspetti legati sia al finanziamento dell’operazione che al prestito obbligazionario. Russo De Rosa ha assistito l’acquirente con un team composto da Leo De Rosa, Federica Paiella, Pietro Cumpostu e Alberto Nava, per la due diligence fiscale, strutturazione e assistenza al closing, e da un team composto da Marzio Molinari, Caterina Giacalone e Lorenzo Federici per la due diligence legale. Deloitte Legal ha assistito i venditori e Calzaturificio Claudia per gli aspetti legali, contrattuali e societari con un team composto da Massimo Zamorani, Andrea Martellacci, Sergey Orlov e Niccolò Giusti. Le banche finanziatrici dell’operazione sono state assistite da Simmons & Simmons con un team composto dal partner Davide D'Affronto, dalla managing associate Maria Ilaria Griffo, dall’associate Cettina Merlino e da Alessandro Severi mentre il fondo Antares Az di Azimut Libera Impresa Sgr è stato assistito da King & Wood Mallesons con un team formato dal partner Davide Proverbio, dal counsel Fausto Caruso e dagli associate Elena Beccegato e Pietro Boccaccini.

Il team di Sky per la partnership con Netflix
Orsingher Ortu, con un team guidato dal socio Fabrizio Sanna ha affiancato il team legale di Sky Italia guidato da Luca Sanfilippo, e composto da Simone Saccani e Liliana Ciliberti, Emanuela Turchetti, Oreste Pallotta e Martina Bray (questi ultimi quanto agli aspetti regolamentari) nella negoziazione con Netflix degli accordi che rendono disponibili i contenuti Netflix anche su SkyQ e su altri device di Sky.  

Gop assiste Lunedes nell'acquisizione di Luxy
Gianni Origoni Grippo Cappelli ha assistito Lunedes, società dell’imprenditore Giuseppe Cornetto Bourlot, nell'acquisizione di Luxy, fabbrica veneta produttrice di sedie per uffici, specializzata nell'arredamento di design. Lunedes è stata assistita da Gop con un team guidato dal partner Roberto Cappelli coadiuvato dall’associate Gaia Casciano. Nello specifico Lunedes ha acquisito il 96,35% del capitale dal fondo di investimento alternativo Hat Sicaf e il restante 3,65% dai manager dell'azienda.

Gli studi nella cessione di Vetrerie Riunite a Sun European

Nctm ha assistito Finanziaria del Vetro nella cessione del 100% del capitale sociale di Vetrerie Riunite, operativa nel mercato degli oblò in vetro per gli elettrodomestici, a Sun European Partners, assistiti da Giliberti Triscornia e Kirkland & Ellis. Il team di Giliberti Triscornia è stato coordinato da Giulio Santagada, coadiuvato da Margherita Audisio e Luigi Copetti, mentre il team di Kirkland & Ellis è stato gestito da Andrej Wolf e Tom McCarthy. Il team di Nctm è stato coordinato da Paolo Montironi e Simone De Carli, coadiuvati da Isabella Antolini. Poggi ha agito in qualità di tax advisor con Luca Poggi e Domenico D’Elia.

Belluzzo con Sdg Group nella fusione con Halpenfield 
Belluzzo è stato advisor nella fusione tra Sdg Group e Halpenfield, che ha dato vita a Sdg Group Uk&i.L'accordo è stato concluso a Londra con il supporto professionale del team guidato da Ezio La Rosa, che ha fornito - alla holding del gruppo con sede in Italia - servizi legati alla strutturazione delle operazioni di acquisizione, tra i quali structuring, due diligence e legal execution dell’accordo. 

Mda con Ciotola nell'acquisizione del 50% della cartiera Spm 
Mda – con Alessio Vianello e Silvia Tisato, rispettivamente senior e junior partner – ha assistito il gruppo padovano Ciotola nell’acquisizione del 50% della cartiera Spm, localizzata nella cittadina di Steti, nelle vicinanze di Praga. La costituzione della joint venture societaria consentirà al gruppo padovano di rafforzare la sua posizione di mercato internazionale nel settore della produzione delle carte tecniche e di sicurezza. 

Nuo Capital entra nel gruppo Martelli, tutti gli studi
Gatti Pavesi Bianchi ha assistito il gruppo Ludovico Martelli nella vendita di una partecipazione di minoranza al fondo cinese Nuo Capital, assistito da Chiomenti. Gatti Pavesi Bianchi ha agito con un team guidato dal partner Gianni Martoglia e composto dalle associate Alessandra Crivelli e Giulia Fazzioli, con Daniele Bartoli. Chiomenti ha agito con un team guidato dal partner Luigi Vaccaro e composto dal senior associate Mario Pelli Cattaneo e dalle associate Sara Chafik e Simona Granieri. Per gli aspetti fiscali, Ey ha assistito Nuo Capital con un team guidato da Marco Ragusa e Raffaele Villa mentre Chiaravalli Reali ha assistito il gruppo Ludovico Martelli con un team guidato da David Reali. Ludovico Martelli, azienda toscana nel settore della cura della persona, che detiene marchi come Proraso e Marvis, ha ceduto una partecipazione di minoranza del 30% circa al private equity di Hong Kong. L’operazione, che ha un valore di circa 50 milioni di euro, avverrà parte per compravendita azionaria e parte tramite aumento di capitale.

MooRer cede una quota al fondo Borletti Group, gli advisor
Pwc Deals, Ubi Banca C&ib e Giovannelli hanno agito al fianco di MooRer, marchio veneto dell’abbigliamento di lusso, nella cessione di una quota di minoranza a Borletti. Pwc Deals e Ubi Banca C&Ib hanno affiancato MooRer in qualità di financial advisor, Giovannelli ha svolto il ruolo di advisor legale di MooRer. Borletti Group è stato assistito da Ey per le attività di due diligence e da Cerina in qualità di advisor legale. Il team di Giovannelli che ha lavorato all’operazione è stato composto da Fabrizio Scaparro, Niccolò Giuffré, Paola Pagani e Matilde Finucci. Il team di Pwc Deals che ha lavorato all’operazione è stato composto da Pier Paolo Ferrando (head of M&a), Niccolò Cavina (M&a Director), Matteo Drago (M&a Manager) e Valeria Urbinati (M&a Associate). Il team di Ubi Banca C&ib che ha lavorato all’operazione è stato composto da Filippo Chieli (head of consumer & luxury), Enrico Pizzolato (Pmi– coverage), Lucio Antonio Santacroce (M&a advisory vice-president) e Giorgio Pivanti (M&a advisory analyst). 

Rtz con Parmacotto nell’acquisizione di Salumi Boschi Fratelli 
Rtz ha assistito Parmacotto, con l’imprenditore Giovanni Zaccanti (già socio fondatore di Saeco e di Caffitaly) e con l’amministratore delegato Andrea Schivazappa, nel processo di acquisizione del 100% del capitale sociale della società Salumi Boschi Fratelli. Rtz ha assistito Parmacotto, con i team M&a, tax e legal, guidati dai partner Lorenzo Rutigliano e Zakaria Abouabid. I venditori sono stati assistiti da Malguzzi con un team guidato da Alfredo Malguzzi e composto da Simona Bertuletti e Giovanni Antelmi.

Dentons con Rigamonti nell’acquisizione di Brianza Salumi
Dentons ha assistito Rigamonti, produttore di bresaola, nell’acquisizione di Brianza Salumi. Lo studio ha agito con il partner Alessandro Dubini e il managing counsel Filippo Frabasile. I venditori sono stati assistiti da Cesare Resinelli e Carlotta Selva di Rvlaw di Lecco. M&a Brera ha assistito Rigamonti per gli aspetti finanziari. L’operazione permetterà a Rigamonti di ampliare la propria gamma prodotti garantendo la permanenza e continuità gestionale degli attuali soci di Brianza Salumi. 

Latham & Watkins con Apollo nel passaggio di Gamenet a Gamma Bidco
Paul Weiss Rifkind Wharton & Garrison, con Ramy Wahbeh e Pelin Demirdere Eski e Latham & Watkins assistono Apollo nell’operazione di acquisizione di Gamenet da parte di Gamma Bidco, società costituita per conto dei fondi di investimento gestiti da Apollo Management IX, attraverso la sottoscrizione di due distinti contratti di compravendita di azioni con Tcp Lux Eurinvest e Intralot Italian Investments. Latham & Watkins agisce con un team guidato da Stefano Sciolla e Antonio Coletti e composto da Giorgia Lugli, Guido Bartolomei, Luca Maranetto, Maria Giulia De Cesari, Marco Martino, Marta Vella e Lorenzo Rovelli, per i profili corporate, Cesare Milani e Virginia List per i profili regolamentari, Marcello Bragliani, Antongiulio Scialpi e Marco Ferrante per i profili finance, e Antonio Distefano e Stefania Cirillo per i profili di litigation. Pwc agisce come consulente fiscale e finanziario di Apollo. Caiazzo Donnini Pappalardo, con Roberto Donnini, Alessandro Pilarski e Silvana De Lauretis, agisce come consulente legale di Intralot. White & Case agisce come consulente legale di Tcp, con un pool legale guidato dai partner Michael Immordino e Ferigo Foscari, insieme agli associate Cristina Riva e Nicola L’Erario. Cba con il partner Luca Fabbrini e con Riccardo Marini agisce come consulente legale del gruppo industriale guidato dalla famiglia Chiarva, il secondo maggior azionista di Tcp. L’operazione prevede l’acquisto da parte di Gamma Bidco di una partecipazione complessiva pari al 48,67% del capitale sociale di Gamenet, per un ammontare complessivo di 182,5 milioni di euro. A conclusione dell’operazione di acquisizione, Gamma Bidco sarà tenuta a promuovere un’Opa.

Gli studi nell'investimento di Made in Italy Fund nel vinicolo di Prosit
Pedersoli e Dla Piper hanno assistito rispettivamente Made in Italy Fund, fondo di private equity del gruppo Quadrivio Pambianco, e Prosit nell’operazione di investimento finalizzata alla realizzazione del progetto volto alla creazione di un portafoglio di vini. Prosit ha infatti concluso accordi finalizzati all’acquisizione delle prime due aziende vinicole target, Torrevento e Collalbrigo. Il team di Pedersoli che ha assistito Made in Italy Fund è stato guidato dall’equity partner Ascanio Cibrario e ha visto il coinvolgimento del counsel Luca Rossi Provesi e degli associate Edoardo Augusto Bononi e Giacomo Massironi per gli aspetti legali societari dell’operazione, mentre l’associate Andrea Scarpellini ha curato i profili giuslavoristici. Dla Piper ha assistito invece Prosit nella sottoscrizione e negoziazione dell’accordo di investimento con Made in Italy Fund e nella sottoscrizione e negoziazione dei contratti quadro per l’ingresso nel capitale sociale delle prime due target, la cantina pugliese Torrevento e la cantina veneta Collalbrigo. Per gli aspetti legali delle operazioni, Prosit è stata assistita da un team di Dla Piper coordinato dal partner del dipartimento corporate Danilo Surdi, coadiuvato dalla legal director Barbara Donato in relazione alle operazioni Torrevento e Collabrigo, e Sira Franzini in relazione all'operazione Quadrivio Pambianco. Collalbrigo Grandi Vini è stata assistita da Gitti, con i partner Gianandrea Rizzieri e Matteo Treccani e l'associate Filippo Maria Sanna, mentre Torrevento è stata assistita da Trevisan & Cuonzo con Vincenzo Acquafredda e Roberta Stasi. Stout Italia, con il managing partner Simone Bassanini ha agito quale advisor finanziario di Prosit.

Gitti e Chiomenti per Integrae Sim
Gitti con i soci Vincenzo Giannantonio e Giacomo Pansolli, insieme a Giulia Fossati Zunino, Flavio Monfrini, Marco Bertucci, Gloria Manunza e Francesco Mirizzi, per gli aspetti corporate, Eugenio Maria Mastropaolo e Pietro Massimo Marangio per gli aspetti regulatory, Gianluigi Strambi e Luciano Chirico per gli aspetti fiscali e Mariano Delle Cave per gli aspetti labour ha assistito Arkios Italy, Banca Valsabbina e Simone Sinai nell’operazione di acquisizione di Integrae Sim. I soci di maggioranza di Integrae Sim sono stati assistiti da Chiomenti, con il socio Manfredi Vianini Tolomei, insieme a Giulio Pinetti e Flavia Pagnanelli. L’operazione ha come scopo di creare la prima investment bank focalizzata sul segmento mid-market ed è ancora soggetta all’autorizzazione delle competenti autorità. 
 

Carnelutti con il Mip PoliMi per la maggioranza di FadPro
Carnelutti, con i partner Leonardo Spina e Alessandro Asti, per gli aspetti legali, Gilberto Comi e Mario Ippolito, per gli aspetti fiscali, ha assistito Mip Politecnico di Milano Graduate School of Business nell’acquisizione di una quota di maggioranza del capitale di FadPro, start-up che opera nello sviluppo, produzione e commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico, prodotti multimediali, elettronici tra cui e-learning video, learning-game e animazioni in genere destinati alla formazione manageriale. La famiglia Mangiaracina, che resterà nel capitale di Fadpro con una quota di minoranza e continuerà a collaborare al progetto, è stata invece assistita da Del Guerra, con il partner Nicolò Del Guerra.

 

CLICCA PER CONDIVIDERE


eventi
XX International Congress of Penal Law 2019

Roma

mercoledì 13 novembre
XX International Congress of Penal Law 2019

Milano

giovedì 28 novembre
"Let’s my People Go surfing”: perché gli obiettivi liberano i dipendenti
Master in operazioni di M&A e joint-venture societarie

Milano

venerdì 21 febbraio
Master in operazioni di M&A e joint-venture societarie
Master in Data Protection Officer e Privacy Matter Expert - IV edizione

Milano

venerdì 28 febbraio
Master in Data Protection Officer e Privacy Matter Expert - IV edizione


https://www.toplegal.it/upload/allegati/toplegal_online_advert_sept19.pdf

http://www.economiaefinanza.org/evento/meetingacef2019/
https://www.amazon.it/dp/8894429709

Credits Landlogic IT

RSS

RSS