Corporate/M&A (16 gennaio 2020)
aumenta testo riduci testo stampa sep genera pdf sep segnala sep
16 gen 2020

Corporate/M&A (16 gennaio 2020)

 

Gli studi nell'acquisizione della maggioranza del capitale di Samia
Zschimmer & Schwarz, multinazionale tedesca operante nel settore, ha acquisito il 60% di Samia, società operante nella realizzazione di prodotti chimici per la rifinizione della pelle. La quota di controllo è stata ceduta da Kts Kensington Square Trust, Equilybra, Paco e Paolo Agrifoglio. PwC Tls ha assistito la parte acquirente, con un team multidisciplinare composto da Stefano Cancarini, Federico Magi e Matteo Steffenini per la parte legale, Francesca Tironi e Giulia Spalazzi per la parte giuslavoristica e Claudio Valz con Piera Penna per la parte fiscale. La due diligence finanziaria è stata svolta da PwC con un team composto da Francesco Giordano e Luca Petroni. I venditori sono stati assistiti per gli aspetti legali da Massimo La Torre e Leopoldo Giannini di Lmcr e per gli aspetti finanziari da Alantra.

Gli studi nell’acquisizione della maggioranza del gruppo Emera

Tramite un’operazione di leveraged buyout, Naxicap e Ardian hanno acquisito la maggioranza del gruppo francese Emera, player europeo nel settore dei servizi assistenziali per gli anziani. L’operazione, del valore di circa 600 milioni di euro, riguardava dieci target in cinque paesi diversi (tra cui l’Italia) ed è stata finalizzata nel mese di dicembre 2019 grazie a un finanziamento di circa 270 milioni di euro erogato da Crédit Agricole Cib, Crédit Industriel et Commercial, Ing e Crédit Lyonnais. La parte italiana dell’operazione è stata seguita da Lca, con Edoardo Calcaterra e Linda Lorenzon per gli aspetti corporate, Emanuela Rollino per gli aspetti fiscali e Luca Liberti per gli aspetti finance, nonché́ da Chiomenti con Giulio Pinetti per gli aspetti corporate e Antonino Guida e Andrea Alcara per gli aspetti fiscali. Con riferimento alla parte francese dell’operazione: il fondatore e il gruppo Emera sono stati assisti da Frieh e Guyard Nasri; Naxicap e Ardian sono stati assisti da Edge Avocats, Keels Avocats e Mayer Brown; le banche finanziatrici da Hogan Lovells; il management team del gruppo, da Sekri Valentin Zerouk; Sagesse Retraite Santé, veicolo di proprietà di Yves Journel, azionista storico del gruppo, è stata assistita da Weil Gotshal & Manges e da Hoche Avocats con Eric Quentin per gli aspetti fiscali; Christophe Bergue, direttore generale e anch’egli azionista storico del gruppo, da Racine.

Gli studi nell’investimento di Made in Italy Fund in Rougj
Legance ha assistito Made in Italy Fund, il fondo di private equity gestito da Quadrivio & Pambianco nella sottoscrizione dell’accordo di investimento per l’ingresso con una quota di maggioranza nel capitale di Rougj, società specializzata nella formulazione, produzione e distribuzione di prodotti haut de gamme, che ha chiuso il 2019 con un fatturato superiore ai 15 milioni di euro. Il team di Legance è stato guidato dal senior partner Gian Paolo Tagariello, per la parte M&A, con Riccardo Paganin e Marianna Consiglio e dal partner Guido Iannoni per la parte del finanziamento con Leonardo Bafunno e Jurgen Hyka. Dla Piper ha assistito il gruppo dei soci, sia quelli uscenti che quelli rimasti nella nuova compagine sociale, con un team guidato dal partner Fabio del Bene e composto dal partner Gualtiero Dragotti, coadiuvato da Annamaria Algieri e Giacomo Lusardi per gli aspetti Ipt, e dal partner Federico Strada, coadiuvato da Tommaso Erboli, per gli aspetti employment. Gli aspetti relativi al rimborso del finanziamento in essere e alla negoziazione del nuovo finanziamento e relative garanzie per conto dei soci non uscenti sono stati seguiti dal partner Giovanni Ragnoni Bosco Lucarelli coadiuvato da Gianfranco Giorgio e da Francesco Chericoni. Il team è stato inoltre supportato da Carlotta Benigni, tax e Vittorio Riva per gli aspetti corporate. Vgn, con il partner Andrea Vignozzi coadiuvato da Stefano Corrà, ha assistito Banco Bpm che ha fornito il supporto finanziario a servizio dell’operazione.

Fdl con Vamp Tech nell’apertura di uno stabilimento in Malesia
Vamp Tech, azienda produttrice italiano di compound termoplastici ritardati alla fiamma, ha inaugurato il 30 ottobre scorso il nuovo stabilimento di Bukit Minyak, nello stato di Penang, gestito dalla consociata Vamptech Malaysia. Sia per l’operazione in Malesia, che per gli investimenti immobiliari in Italia nella zona di Busnago (Monza Brianza), Vamp Tech è stata assistita da Fdl con un team guidato dal partner Giuseppe Cattani. L'impianto, che si estende su 3.600 m2, ha una capacità produttiva pari a circa 6.000 tonnellate annue di compound.

Pavia e Ansaldo con Railpool nel deal delle locomotive LocoItalia Railpool ha sottoscritto un accordo con le italiane Fnm di Milano e Tenor di Genova, per l'acquisizione della divisione locomotive elettriche di LocoItalia. Pavia e Ansaldo ha assistito Railpool con un team guidato dal partner Sven von Mensenkampff con la junior associate Ilaria Stassano, la partner Valentina Simonelli per il diritto del lavoro, la counsel Arianna Paternicò per l'Ip e il partner Marco Jannon sul Tax. Fnm e Tenor hanno gestito la vendita con i loro team legali interni.

Lmcr con Waterland per l’acquisto di Effeffe Pet Food
United Petfood Producers, multinazionale belga partecipata dal fondo Waterland Private Equity, ha acquistato l’intero capitale sociale di Effeffe Pet Food, società leader nella produzione di cibo per animali domestici. United Petfood e Waterland sono state assistite per gli aspetti legali da Lmcr, con un team composto da Massimo La Torre, Leopoldo Giannini e Emanuele Campanaro, mentre il venditore è stato assistito da Ergon, con un team composto da Luca Breveglieri e Michela Catenaccio.
Le banche finanziatrici, con Ing Bank quale banca agente, sono state assistite da Marco Lantelme, Martina Cacciatore e Cecilia Pepe di Bsva. Arkios ha agito in qualità di advisor finanziario del venditore.

Gianni Origoni con Intred nell’acquisto della maggioranza di Qcom

Gianni Origoni Grippo Cappelli ha assistito Intred, operatore di telecomunicazioni quotato da luglio 2018 sul mercato Aim Italia di Borsa Italiana, nella formalizzazione degli accordi vincolanti per l’acquisto del 74,8% dell’orobica Qcom per un valore di circa 8,2 milioni di euro. I venditori sono stati assistiti da Paolo Goldoni, fondatore dell'omonimo studio. Gop ha assistito Intred con un team guidato dal partner Emanuele Grippo e composto dall’associate Giacomo Bizzozero.

Borghetti per la riorganizzazione di Terre Comuni
Borghetti ha assistito per gli aspetti legali e fiscali il gruppo Terre Comuni, gruppo di quattro cooperative con sede a Tione di Trento in una riorganizzazione societaria volta a snellire, semplificare ed efficientare le imprese operative. L’operazione ha coinvolto quattro società ove una di queste ha fuso per incorporazione due società cooperative ed un consorzio cooperativo. Per Borghetti l’operazione è stata seguita dal name partner Antonio Borghetti coadiuvato dal junior Emanuel Battistella.

Gli studi nell’acquisizione di Nactis Flavours da parte di Ambienta
Facchini Rossi Michelutti e Mayer Brown hanno assistito Ambienta Sgr nell’acquisizione del 100% di Nactis Flavours, attivo in Francia e Belgio nella produzione e distribuzione di materie prime aromatiche, ingredienti e aromi per l'industria del food & beverage. Nell’acquisizione, Ambienta Sgr è stata affiancata da Pedersoli con un team guidato dall’equity partner Alessandro Marena coadiuvato dagli associateElisa Bertoni e Edoardo Bononi. Lo studio ha operato al fianco di De Pardieu Brocas Maffei con il socio Cedric Chanas e gli associate Rodrigue Tchouale e Nelly Achille. Gli aspetti fiscali dell’operazione sono stati gestiti da Facchini Rossi Michelutti con un team formato dai soci Luca Rossi e Giancarlo Lapecorella e dall’associate Marco Luigi Belloni. Lo studio ha operato in collaborazione con Mayer Brown per i profili fiscali francesi. I venditori sono stati assistiti da Bignon Lebray con il partner Jacques Goyet e l’associate Louis Vallet e da Pirola Pennuto Zei con il partner Massimo Di Terlizzi e il junior partner Fabrizio De Luca. L’acquisizione, perfezionata lo scorso dicembre, si inserisce nel progetto di buy-and-build avviato da Ambienta Sgr con l’acquisizione di AromataGroup nel 2018 e proseguito nel 2019 con l’acquisizione, da parte di quest’ultima, di Ipam. A seguito dell'acquisizione di Nactis Flavours, il gruppo, che verrà rinominato Nactarome, conta oltre 100 milioni di euro di fatturato e più di 4.000 clienti.

Italmobiliare acquista Profumo di Santa Maria Novella, gli advisor
Alonzo Committeri con il socio Piero Alonzo ha curato la due diligence fiscale e gli aspetti tax per l’acquisizione del 20% di Profumo di Santa Maria Novella, storico marchio di Firenze fondato nel 1612 dai frati domenicani, da parte di Italmobiliare della famiglia Pesenti. Con Piero Alonzo hanno lavorato anche i professionisti Emiliano Ribacchi e Rocco Valicenti. L'operazione da 40 milioni di euro prevede la possibilità per Italmobiliare di incrementare la propria quota nei prossimi anni.

Gli studi nell'acquisizione del gruppo Asutex da parte di Bozzetto
Nctm ha assistito il gruppo Bozzetto, produttore di ausiliari chimici per l’industria tessile, cosmetica, agrochimica, delle costruzioni e del trattamento dell’acqua, nell’acquisizione delle società del gruppo spagnolo Asutex (che fanno capo ad Aplicación y Suministros Textiles), attivo nella produzione e distribuzione di prodotti chimici con applicazioni nell'industria tessile. Con questa operazione si viene a creare un gruppo leader nell'industria chimica dei prodotti tessili speciali. Il team di Nctm è stato coordinato da Matteo Trapani coadiuvato da Eleonora Sofia Parrocchetti per i profili M&A dell’operazione e da Eugenio Siragusa coadiuvato da Martina Marmo per quelli banking. Per gli aspetti di diritto spagnolo ha agito lo studio Perez Llorca. Linklaters ha agito nell’operazione a fianco delle banche finanziatrici Banca Ifis, Crédit Agricole Italia, Ubi Banca e UniCredit con un team composto da Andrea Arosio, Alessandro Tanno, Sara Giugiario e Guido Parisi.

Gop con Coverys nell’acquisizione del 100% della Aec
Gianni Origoni Grippo Cappelli ha assistito Coverys European Holdings Limited nell’acquisizione del 100% della italiana Aec Underwriting Agency Insurance and Reinsurance, operatore nel settore dell’intermediazione assicurativa. I venditori sono stati assistiti da Santosuosso con un team guidato dal partner fondatore Daniele Santosuosso e composto dall’associate Francesco Farris. Gop ha assistito Coverys con un team guidato dal partner Emanuele Grippo e composto dal partner Stefano Ambrosioni, dall’associate Alessandra Maria Frassanito. Santosuosso ha assistito i venditori.

Gli studi nell’ingresso di Mandarin Capital Partners in Daroma caffè
Mandarin Capital Partners III, fondo gestito da Mandarin Capital Partners, ha acquisito una quota di maggioranza del capitale di Daroma caffè, fondata cinque anni fa da Giulio Santin con l’obiettivo di creare un importante gruppo di torrefazione a servizio dei bar in Italia. Per la realizzazione dell’operazione Daroma è stata assistita da Michele Scola, name partner dello studio Scola di Torino. Mandarin è stata assistita per i profili legali da Lmcr con il partner Roberto Rio, gli associati Elmar Zwick, Elisabetta Pero e Marta Chiaffonillo, da Deloitte per la due diligence finanziaria, da Deloitte Sts per gli aspetti fiscali, con Francesco Saltarelli e Francesco Trivisano, da Goetzpartners per la business due diligence e da Tauw per la hse due diligence. Fineurop Soditic ha svolto il ruolo di debt advisor, mentre Spada con il partner Antonio Zecca ha agito in qualità di advisor finanziario. Banca Mps e Crédit Agricole hanno finanziato l’operazione in qualità di mandated lead arrangers, bookrunners e banche finanziatrici, assistite da Dentons, con un team coordinato dal partner Alessandro Fosco Fagotto e dal counsel Franco Gialloreti. Daroma ha chiuso il 2019 con ricavi consolidati di circa 60 milioni di euro e punta a nuove e future acquisizioni nel settore.

Fabbri Vignola acquista Caveco, gli advisor
Fabbri Vignola, azienda attiva nella produzione e vendita di macchine e film per il confezionamento alimentare controllata dal fondo di private equity Argos Wityu, ha acquisito Caveco. A vendere è stata la famiglia Vellutini, che rimarrà nell’azionariato della società. L’operazione è stata parzialmente finanziata da Banco Bpm. Fabbri Vignola è stato supportato per gli aspetti societari da Giovannelli e associati, con un team guidato dal partner Alessandro Giovannelli coadiuvato dagli associate Giulia Sannino, Lilia Montella e Matteo Bruni e, per gli aspetti giuslavoristici, dall’of counsel Giuseppe Matarazzo. Spada Partners ha affiancato l'acquirente con il partner Luca Zoani, il quale ha seguito lo structuring fiscale dell'operazione. Nexia Audirevi ha seguito la due diligence contabile e lo Studio Professionisti Associati di Milano la due diligence tax. Caveco è stata assistita nell'operazione da Falco con un team composto dal partner Alessandro Falco e dall’associato Vincenzo Giordano per gli aspetti finanziari e di struttura dell’operazione, dal partner tax Giancarlo Falco e dall’associato Alfredo Lucci per gli aspetti fiscali della stessa; e dallo studio legale internazionale Gianni Origoni Grippo Cappelli con il partner Mario Amoroso, coadiuvato dal counsel Maria Assunta Galluzzo. Caveco con sede a Palazzolo sull’Oglio (Brescia), è stata fondata 40 anni fa da Franco Vellutini e nel tempo si è specializzata nel dosaggio di prodotti considerati difficili (come insalata russa e prodotti semisolidi) e nell’offerta di linee complete dedicate alla preparazione di vari alimenti. Nel 2017 ha registrato un fatturato di 8,8 milioni di euro. Fabbri Vignola, attivo da oltre 60 anni, conta circa 500 dipendenti e una presenza in circa 80 paesi. Ha chiuso il 2018 con ricavi per 68,4 milioni di euro.

Interpump acquista il 60% di Transtecno, gli advisor
Deloitte Legal ha agito quale advisor legale nell’operazione che ha portato Interpump, produttore mondiale di pompe a pistoni ad alta ed altissima pressione quotato su Mta di Borsa italiana, ad acquisire il 60% della capogruppo di Transtecno, gruppo di Anzola dell'Emilia (Bologna) attivo nella progettazione, produzione e commercializzazione di riduttori e motoriduttori. Il prezzo, comprensivo della cassa, è stato fissato in 22 milioni di euro in denaro, più circa 488 mila azioni Interpump prelevate dalla riserva azioni proprie e valorizzate al prezzo ufficiale del giorno precedente al closing, mentre sono state concordate opzioni put e call, con scadenza a due e a quattro anni, per il rimanente 40%, rimasto nella titolarità del Claudio Lorenzoni, che ha mantenuto il ruolo di presidente e amministratore delegato di Transtecno. Transtecno è basato ad Anzola dell'Emilia (Bologna) e conta filiali in Cina, Paesi Bassi, Spagna, Usa e Messico. Le parti sono state assistite da Deloitte Legal in tutti gli aspetti societari, legali e contrattuali dell’operazione, sia al signing che al closing, nonché nella definizione della futura governance del gruppo Transtecno, con un team composto da Andrea Martellacci, Sergey Orlov e Niccolò Giusti.

Gli studi nel risanamento di Nuova Beni Immobiliari
Gitti, con un team coordinato dal managing partner Gregorio Gitti e composto da Valentina Compiani e Federico Mattei, ha assistito Aquileia Capital Services, società di servicing di Bain Capital, nell’ambito di un accordo di risanamento dell’esposizione debitoria di Nuova Beni Immobiliari sottoscritto ai sensi dell’art. 67, comma 3, lett. d) della legge fallimentare. I profili fiscali dell’operazione di risanamento sono stati gestiti da Sergio Autiero di Fieldfisher per i creditori finanziari e da Roberto Famà di Sts Deloitte per la Nuova Beni Immobiliari. Il piano di risanamento della società è stato asseverato da Alexandre Perrucci di Brera Financial Advisory. Per quanto riguarda i profili legali, la società è stata assistita da Matteo Bet di Munari Giudici Maniglio Panfili di Genova. Zabban Notari Rampolla, con il notaio Mario Notari, ha curato gli aspetti notarili dell’operazione. Il credito nei confronti della società si iscrive in un portafoglio di Utp ceduto al veicolo Spice Spv da primarie banche italiane nell’ambito di un’operazione di cartolarizzazione dei crediti ai sensi della legge 130/1999. La struttura dell’operazione prevede anche l’intervento di una società veicolo di appoggio (c.d. ReoCo) costituita ai sensi dell’art. 7.1 della legge 130/1999. 
 

Marco Bergamaschi con Cbi per la costituzione del consorzio 
Marco Bergamaschi (Cornelli Gabelli) ha assistito Cbi – Camera Buyer Italiana, associazione che raccoglie circa un centinaio di negozi di lusso in Italia per un fatturato complessivo di circa 2 miliardi di euro, nella costituzione del consorzio con attività esterna “Cb One” finalizzato al perseguimento di ottimizzazioni di costo in favore degli associati che hanno inteso consorziarsi. Il presidente di Camera Buyer, Francesco Tombolini, ha assunto anche la presidenza del consiglio di amministrazione del consorzio. Gli aspetti notarili dell’operazione sono stati curati da Chiara Clerici di Roveda Laurini Clerici D’Amore di Milano.

Santosuosso e Gop per la vendita del gruppo Aec
Il gruppo romano Aec, attivo nel brokeraggio assicurativo e riassicurativo su scala internazionale, passa di mano. Nuovo proprietario è la multinazionale anglo-americana Coverys, anche se il patron e fondatore di Aec, Fabrizio Callarà, resterà nel consiglio di amministrazione della holding. L’operazione è stata seguita per il venditore dallo studio legale di Daniele Santosuosso, per l’acquirente da Gianni Origoni Grippo Cappelli e da Hfw, e come advisor finanziario da PwC.

tags: UnicreditGianni Origoni Grippo CappelliChiomentiLeganceNctmLinklatersBorsa ItalianaDentonsPedersoliPavia e AnsaldoHogan LovellsPirola Pennuto ZeiBanco BpmUBI BancaLcaDeloitteCrédit AgricoleAlessandro Fosco FagottoGittiPwC TlsAndrea ArosioBanca IfisLuca RossiAlessandro MarenaDeloitte LegalArdianEugenio SiragusaIngRoberto RioMatteo TrapaniGregorio GittiBain CapitalGiovanni Ragnoni Bosco LucarelliEmanuele GrippoFineurop SoditicCrédit Agricole CibGian Paolo TagarielloElmar ZwickCarlotta BenigniWeil Gotshal & MangesFranco GialloretiGiovannelli e associatiAlessandro TannoLmcrGiancarlo LapecorellaGualtiero DragottiAlessandro GiovannelliAndrea MartellacciFieldfisherFederico StradaItalmobiliareAntonino GuidaGianfranco GiorgioSpada PartnersLeopoldo GianniniMassimo Di TerlizziEdoardo CalcaterraStefano AmbrosioniFabio del BeneMassimo La TorreZabban Notari RampollaFdlBanca MpsAlantraSts DeloitteMartina MarmoRiccardo PaganinMayer BrownEleonora Sofia ParrocchettiStefano CancariniLilia MontellaAnnamaria AlgieriCornelli GabelliEdoardo BononiFacchini Rossi MicheluttiElisabetta PeroAntonio BorghettiBorghettiSven von MensenkampffDaniele SantosuossoValentina CompianiElisa BertoniValentina SimonelliFrancesco SaltarelliMunari Giudici Maniglio PanfiliGiulio PinettiAmbienta SgrDe Pardieu Brocas MaffeiRacineSpadaMarco JannonLuca LibertiMatteo BruniGiuseppe MatarazzoBrera Financial AdvisorySergey OrlovMaria Assunta GalluzzoEquilybraEmanuela RollinoLuca ZoaniNiccolò GiustiGoetzpartnersGiacomo BizzozeroMarianna ConsiglioGiulia SanninoFrancesco ChericoniGiuseppe CattaniMarco BergamaschiAndrea VignozziMario AmorosoFederico MagiFabrizio De LucaGuido IannoniErgonLeonardo BafunnoArgos WityuAromataGroupAlonzo CommitteriTauwVittorio RivaMario NotariFederico MatteiFnmEmanuele CampanaroGiancarlo FalcoVincenzo GiordanoAlessandro FalcoFalcoCbiSantosuossoFrancesco TrivisanoPiero AlonzoLuca BreveglieriPaolo AgrifoglioPacoVamptech MalaysiaVamp TechGiacomo LusardiIntredNexia AudireviJurgen HykaHfwFabbri VignolaMatteo BetVgnAndrea AlcaraFrancesca TironiTommaso ErboliMarco Luigi BelloniMandarin Capital Partners IIIArianna PaternicòNuova Beni ImmobiliariAquileia Capital ServicesRoveda Laurini Clerici D’AmoreChiara ClericiIlaria StassanoLocoItaliaTenorRailpoolStefano CorràRougjQuadrivio & PambiancoMade in Italy FundKeels AvocatsEdge AvocatsEric QuentinHoche AvocatsSagesse Retraite SantéSekri Valentin ZeroukEdge AdvocatsEdge KeelsGuyard NasriFriehLinda LorenzonCrédit LyonnaisCrédit Industriel et CommercialEmeraNaxicapPiera PennaClaudio ValzGiulia SpalazziMatteo SteffeniniKts Kensington Square TrustSamiaZschimmer & SchwarzTranstecnoStudio Professionisti AssociatiAlfredo LucciCavecoAlessandra Maria FrassanitoFrancesco FarrisAec Underwriting Agency Insurance and ReinsuranceCoverys European Holdings LimitedGuido ParisiSara GiugiarioAplicación y Suministros TextilesAsutexGiovanni BozzettoRocco ValicentiEmiliano RibacchiProfumo di Santa Maria NovellaPaolo GoldoniQcomMichela CatenaccioEffeffe Pet FoodWaterland Private EquityUnited Petfood ProducersNelly AchilleRodrigue TchoualeCedric ChanasNactaromeIpamNactis FlavoursMarta ChiaffonilloMichele ScolaDaroma caffèAlexandre PerrucciRoberto FamàSergio AutieroEmanuel BattistellaTerre ComuniLouis ValletJacques GoyetBignon LebrayPerez Llorca
CLICCA PER CONDIVIDERE


eventi
Webinar | La ripresa post-lockdown: non-technical skills e prestazioni professionali

online

lunedì 13 luglio
Webinar | La ripresa post-lockdown: non-technical skills e prestazioni professionali
ESG Business Conference 2020

online

martedì 14 luglio
ESG Business Conference 2020
Master in Tech Law & Digital Transformation

Roma

venerdì 25 settembre
Master in Tech Law & Digital Transformation
Master in Data Protection Officer e Privacy Matter Expert - IV edizione

Milano

venerdì 25 settembre
Master in Data Protection Officer e Privacy Matter Expert - IV edizione
Master in operazioni di M&A e joint-venture societarie

Milano

venerdì 02 ottobre
Master in operazioni di M&A e joint-venture societarie
Master in Sports Law

Milano

venerdì 23 ottobre
Master in Sports Law


https://toplegal.it/eventi/26961/webinar-la-ripresa-post-lockdown-non-technical-skills-e-prestazioni-professionali

https://www.toplegal.it/eventi/

https://toplegal.it/news/2020/06/23/26937/toplegal-industry-awards-i-vincitori-e-le-motivazioni

Credits Landlogic IT

RSS

RSS