Gianni & Origoni: Stefano Mele nuovo socio
aumenta testo riduci testo stampa sep genera pdf sep segnala sep
27 apr 2021
Lateral

Gianni & Origoni: Stefano Mele nuovo socio

Proviene da Carnelutti, dove era socio. Sarà il responsabile della practice dedicata alla cybersecurity all’interno del dipartimento Ip, It e Tmt


Gianni & Origoni (TLIndex3) annuncia l’ingresso presso la sede di Roma del socio salary Stefano Mele (in foto). Mele sarà a capo di una practice dedicata specificamente alla cybersecurity. Mele proviene da Carnelutti (TLIndex22), dove era partner e responsabile del dipartimento di diritto delle tecnologie, privacy e cybersecurity. Mele opererà all’interno del dipartimento di proprietà intellettuale, It e media, che conta 20 professionisti e cinque soci, coordinato dai partner Nino Di Bella e Massimo Sterpi.

Mele si occupa da vent'anni di Ict, privacy & cybersecurity law ed ha forti legami con il mondo istituzionale, politico e militare europeo e nord americano, con un particolare focus su tematiche privacy e cybersecurity. È entrato in Carnelutti nel 2011 dove è stato nominato socio nel 2018. In precedenza, ha lavorato come counsel in Italy Legal Focus, fondato dall'avvocato Gabriele Bernascone.

Ha prestato la propria assistenza in operazioni riguardanti questioni legali complesse e su più giurisdizioni in materia di nuove tecnologie e privacy, nonché su sicurezza cibernetica e crisis management a seguito di attacchi cyber. È stato socio e co-fondatore di Moire Consulting ed è socio di Humint consulting, società di consulenza nel settore della sicurezza cibernetica, presieduta da Alfredo Mantici, ex dirigente Sisde, e che ha tra i soci gli ex ufficiali dei carabinieri Roberto Cosa (ex reponsabile sicurezza del gruppo De Agostini e protezione aziendale Ferrovie dello stato) e Mauro Obinu (ex dirigente Aisi).

Mele è stato chiamato a far parte del Regulatory and governance committee del Cda di Neom, area innovativa dedicata al tech in costruzione in Arabia Saudita. Ricopre, inoltre, varie cariche in organizzazioni nazionali e internazionali, tra cui quella di presidente dell’Autorità Ict della Repubblica di San Marino e membro del consiglio direttivo e presidente della commissione sicurezza cibernetica del Comitato atlantico italiano (Nato).

Grazie al suo ingresso e del suo team, formato da Lucrezia Falciai e Flavia Bavetta, lo studio si dota di un professionista affermato sul mercato e si posiziona anche in settori con forti potenzialità di crescita come la cybersecurity, le nuove tecnologie e data protection. Carnelutti, pur perdendo un professionista specializzato, mantiene comunque il presidio nell’ambito della cybersecurity e delle nuove tecnologie grazie al recente accordo stipulato con Ict Legal Consulting, di Paolo Balboni e Luca Bolognini.
tags: CarneluttiGianni & OrigoniMassimo SterpiStefano MeleNino Di Bella
CLICCA PER CONDIVIDERE




Credits Landlogic IT

RSS

RSS