TL Italy Index: il labour rimescola la classifica
aumenta testo riduci testo stampa sep genera pdf sep segnala sep
01 lug 2021
Competitività degli studi

TL Italy Index: il labour rimescola la classifica

La buona performance nell'area del lavoro fa salire Bird & Bird e Gattai Minoli nella TL25. Stabili Dentons e Linklaters. Crescono anche Toffoletto De Luca Tamajo, Trifirò, Grimaldi , K&L Gates e LabLaw


La buona performance nell'area del lavoro fa salire Bird & Bird e Gattai Minoli nella parte alta della TL25, la classifica di TopLegal che raggruppa i primi venticinque studi in Italia per densità di eccellenza. Bird & Bird passa all’ottava posizione a 2,265 — l’indice numerico è rappresentativo rispetto al mercato di riferimento, base 100. Gattai Minoli è decimo (1,912).

Stabili nell’indice generale due insegne internazionali, pur non avendo brillato nell’ultima ricerca dedicata al labour (disponibile online a partire da oggi 1° luglio): Dentons e Linklaters. Dentons resta al settimo posto (2,398) rispetto al recente rilevamento, che ha considerato i lateral hire degli ultimi 30 giorni fino al 15 giugno 2021; Linklaters al quindicesimo (1,441).

Quattro studi scendono di un gradino, a seguito del nuovo posizionamento in un'area in cui è atteso un aumento della domanda nel periodo post Covid-19. Hogan Lovells passa al nono posto (2,262), Clifford Chance all'undicesimo (1,848), Nctm al tredicesimo (1,684), Pavia e Ansaldo al 21esimo (1,089). Tra gli americani perde due posizioni Baker McKenzie, 16esimo (1,371). Beneficiano indirettamente dei movimenti nella parte alta della classifica Cleary Gottlieb, che sale al 12esimo posto (1,699), e Orrick, al 14esimo (1,448).

Fuori dalla TL25, crescono nella classifica generale, grazie a un miglioramento nel posizionamento nel lavoro, due boutique del settore: Toffoletto De Luca Tamajo, 27esimo (0,905); e Trifirò, 37esimo (0,654). Un migliore posizionamento nel labour ha premiato anche due studi multipractice: Grimaldi sale al 34esimo (0,676), K&L Gates al 46esimo (0,490). Avanza, nonostante gli avvicendamenti nella partnership degli ultimi tre trimestri, il monospecialista Lablaw, 45esimo (0,510).

Si segnala, inoltre, il balzo di dieci posizioni di un'altra boutique specializzata nel labour, Ichino Brugnatelli, 66esimo (0,342). Deloitte Legal, che ha investito molto per rafforzare il lavoro nell'ultimo anno, scala tre posti, 67esimo (0,340). Entra a fine giugno nel TopLegal Italy Index il monospecialista Boursier Niutta, 178esimo (0,067).

Metodologia
Il TopLegal Italy Index misura la densità d’eccellenza e la stabilità degli studi legali. Da un lato, raccoglie i giudizi dei clienti sugli studi legali e sui singoli professionisti; dall’altro, prende in esame i passaggi laterali più significativi tra le insegne. I giudizi si basano su criteri soggettivi ma universalmente riconosciuti e condivisi dai committenti. Alla base del monitoraggio, vi sono le ricerche qualitative del Centro Studi TopLegal e l’osservatorio Lateral Monitor. L'indice su base 100 rappresenta il rapporto tra il punteggio guadagnato da ciascuno studio e la sommatoria dei punteggi di tutti gli studi appartenenti all’Index.    

Per informazioni più dettagliate sulla metodologia dell'index clicca qui.

TL Italy Index aggiornato al 28 giugno 2021