Dentons: ricavi e profitti in crescita nel 2021
aumenta testo riduci testo stampa sep genera pdf sep segnala sep
31 mar 2022
Giro d'affari

Dentons: ricavi e profitti in crescita nel 2021

Il fatturato in 12 mesi aumenta del 25,5% a oltre 52 milioni. Utile a 27 milioni (+35,5%). Per lo studio avviato in Italia nel 2015 da Federico Sutti, è il settimo anno consecutivo di crescita



Dentons (TLIndex7) chiude il 2021 con una crescita a doppia cifra di fatturato e utile. Stando ai dati comunicati dallo studio al Centro Studi TopLegal, nel 2021 ha registrato un giro d’affari di 52,2 milioni di euro, +25,5% rispetto ai 41,6 milioni annunciati nel 2020. L’utile netto nel periodo si attesta a 27,1 milioni di euro (+35,5%) dai 20 milioni nel 2020. Per lo studio avviato in Italia nel 2015 da Federico Sutti (in foto) con sedici professionisti, è il settimo anno consecutivo di crescita.

La squadra di avvocati e commercialisti nel 2021 si è leggermente ridotta a 132 professionisti dai 135 dichiarati a fine 2020. A diminuire è stato soprattutto il numero di counsel, passato a 10 (-8 rispetto al 2020) dai 18 in organico l'anno precedente, a seguito di promozioni interne e a uscite dallo studio.

È cresciuto, invece, il numero di partner, sia equity che salary. I soci equity a fine 2021 risultano 27 (+3), i salary sette (+2). Si segnalano, in particolare, gli ingressi nella partnership di Annalisa Feliciani (debt capital markets) e di Federico Fusco (Ip), entrambi provenienti da Hogan Lovells (TLIndex9), e di Luca De Menech (Lavoro) da BonelliErede (TLIndex1). È uscito, invece, Giovanni Casucci (Ip) verso Ey (TLIndex40). Tra le seconde linee, risulta stabile il numero di managing counsel, otto, e di senior associate, dieci. Lievemente ridotta la squadra di associate: 39 unità (-2). Il numero di praticanti è invece salito a 30 (+24).

Passando ai dati semestrali, nel secondo semestre 2021 lo studio ha incassato 28,7 milioni di euro, pari a una crescita tendenziale del 16,7% dai 24,6 milioni dello stesso periodo nel 2020. Rispetto ai primi sei mesi del 2021, il fatturato dello studio nel secondo semestre è aumentato invece di oltre il 22%. Considerando le diverse aree, solo quella legale ha generato lo scorso anno 46,8 milioni di euro di fatturato e 24,3 milioni di utile.

TopLegal ha calcolato una Rpp (revenue per partner) di 1,5 milioni di euro nel 2021, in crescita da 1,4 milioni nel 2020; la Rpl (revenue per lawyer) si attesta nel periodo a 396 mila euro da 308 mila dell’anno precedente. Oltre alla produttività, nel 2021 è migliorata anche la profittabilità dello studio. Il Profit per equity partner (Ppep) è di oltre 1 milione di euro, +25% dagli 834 mila euro dell’anno precedente.

Considerando le practice, TopLegal ha riscontrato la presenza dello studio nel 2021 tra le più importanti operazioni nel Real estate, in particolare nei settori logistica e hotel di lusso, Capital Markets (obbligazionario e Ipo), Cartolarizzazioni, Corporate/M&A (mid market), Crisi e ristrutturazioni, Tax e Amministrativo. Tra le operazioni seguite, la gigafactory nell’ex Olivetti, Mind, il polo di Vigasio, il waterfront a Genova. Sul mercato azionario ha seguito l’Ipo di The Italian Sea Group sull’ex Mta e le emissioni di titoli di Stato.

In termini di trasparenza, si segnala che fin dal suo sbarco in Italia Dentons ha sempre partecipato all’indagine di TopLegal relativa ai fatturati degli studi legali, operando una full disclosure su fatturato, utile, numero totale dei professionisti oltre che numero dei soci equity.


L’analisi completa del Centro Studi TopLegal dedicata ai fatturati 2021 degli studi legali sarà pubblicata su TopLegal Review di giugno-luglio 2022.
 

tags: Federico SuttiThe Italian Sea Group
CLICCA PER CONDIVIDERE


eventi
I Edizione Osservatorio Lavoro

Milano

giovedì 09 giugno
I Edizione Osservatorio Lavoro


Credits Landlogic IT

RSS

RSS