Dla Piper ripristina il ruolo del counsel
aumenta testo riduci testo stampa sep genera pdf sep segnala sep
11 mag 2022
Senior associate e counsel

Dla Piper ripristina il ruolo del counsel

Scomparirà la figura del lead lawyer, destinata ai collaboratori che puntano a entrare nella partnership. Resta quella dei legal director



Dal 1° maggio 2022 Dla Piper (TLIndex5) istituisce la figura professionale del counsel. Lo studio nel 2015 aveva introdotto per i collaboratori le figure di avvocato e senior lawyer, che corrisponde ad associate e senior associate. Per i collaboratori con più anni di esperienza è prevista la doppia carriera di lead lawyer (collaboratori il cui obiettivo è l’ingresso nella partnership) o di legal director, che corrisponde al ruolo di managing counsel o managing associate negli altri studi.

L'introduzione della doppia carriera ha rapprentato un tentativo alla difficile soluzione del dualismo tra produzione e gestione  (si legga, in merito, l'intervista all'ex co-managing partner Bruno Giuffrè "La sfida della doppia leadership" su TopLegal Review di agosto/settembre 2020). Ora, invece, l’iniziativa di reintrodurre la figura di counsel, presente prima del 2015 nello studio, oltre a potenziare la strategia di crescita interna dei professionisti, dovrebbe imprimere una maggiore efficacia al reclutamento di talenti sul mercato. Tra i professionisti che possono ambire al ruolo di counsel, anche quelli impegnati nella costruzione del proprio business case, in vista di una futura partnership, spiega lo studio in una nota.

Contattato da TopLegal, Dla Piper spiega che le figure di lead lawyer e legal director sono confermate nell'attuale organigramma con una modifica: per i legal director non cambierà nulla, mentre dal 1° maggio 2022 lo studio non nominerà più lead lawyer. Gli attuali professionisti che hanno la carica di lead lawyer porteranno a termine il loro percorso. La posizione, che è sempre stata pensata come posizione transitoria, scomparirà per evitare sovrapposizioni con la figura del counsel, che ha natura stabile e non transitoria ma requisiti simili.

Secondo quanto ricostruito da TopLegal dal sito dello studio, Dla Piper a oggi conta 29 legal director e quattro lead lawyer. Giampiero Falasca (in foto), partner e people strategist dello studio, ha spiegato in una nota che l'introduzione di questo ruolo rientra all'interno di una strategia di consolidamento e rafforzamento dei percorsi di carriera dei professionisti interni, «aiutandoci a investire sulle migliori professionalità presenti sul mercato legale».



tags: Dla PiperGiampiero Falasca
CLICCA PER CONDIVIDERE


eventi
I Edizione Osservatorio Lavoro

Milano

giovedì 09 giugno
I Edizione Osservatorio Lavoro


Credits Landlogic IT

RSS

RSS