Giro d'affari

Hogan Lovells: giro d’affari +16% nel 2021

Il fatturato per cassa lo scorso anno si è attestato a 44,8 milioni di euro in Italia dai 38,6 milioni incassati l’anno precedente. Stabile il team 93 professionisti

21.04.2022

Hogan Lovells: giro d’affari +16% nel 2021

 


Hogan Lovells (TLIndex9) ha chiuso il 2021 aumentando il proprio giro d’affari. Stabile il numero di professionisti in squadra. Stando ai dati comunicati al Centro Studi TopLegal, il fatturato per cassa in Italia lo scorso anno si è attestato a 44,8 milioni di euro, +16% dai 38,6 milioni incassati nel 2020. Lo studio britannico nel biennio preso in considerazione non ha comunicato il dato sull'utile.

Nel corso del 2021 Hogan Lovells ha continuato a privilegiare una strategia di crescita interna, senza effettuare lateral di professionisti sul mercato. Il numero di avvocati è leggermente aumentato a 93 unità dai 90 in organico nell'anno precedente. Stabile il numero di partner: 21, di cui 14 equity (+1) e sette salary (-1).

È cresciuto il numero di collaboratori, nonostante due defezioni a fine anno nella fascia dei counsel: Annalisa Feliciani (Debt capital markets) e Federico Fusco (Ip), entrambi passati a Dentons. A fine 2021 lo studio contava 11 counsel (-1), 23 senior associate (+1) e 37 associate (+3). Il numero di praticanti è aumentato a 42 unità (+2). Quest’anno è uscito, invece, Ernesto Apuzzo, socio operativo nel Debt restructuring verso Ey.

Passando alla produttività, TopLegal ha contato una Rpp (Revenue per partner) di 2,1 milioni di euro nel 2021, in crescita da circa 1,8 milioni di euro nel 2020. La Rpl (Revenue per lawyer) lo scorso anno si attestata a circa 482 mila euro, in aumento dai 429 mila dell’anno precedente.

Quanto all'attività, TopLegal ha registrato nel 2021 la presenza dello studio in rilevanti operazioni in ambito societario, finanziario (in particolare, mercato obbligazionario e cartolarizzazioni), nei settori energetico e immobilare (logistica). Nel contenzioso, si segnalano due casi a inizio 2021 vinti a fianco di Google, tra cui quello sull’infodemia.

In termini di trasparenza, Hogan Lovells ha sempre partecipato all’indagine di TopLegal relativa ai fatturati degli studi legali, operando tuttavia negli ultimi anni una disclosure parziale sui conti, e una full disclosure sul numero dei professionisti oltre che sul numero dei soci equity.


L’analisi completa del Centro Studi TopLegal dedicata ai fatturati 2021 degli studi legali sarà pubblicata su TopLegal Review di giugno-luglio 2022.
 

 

TAGS

Hogan Lovells


TopLegal Index

Var. Pos. Studio Punteggio
1 BonelliErede 8,210
2 Chiomenti 5,881
3 Legance 5,185
4 Gianni & Origoni 4,920
5 Dla Piper 4,022
6 Dentons 2,475
7 Hogan Lovells 2,462
8 Gatti Pavesi Bianchi Ludovici 2,419
9 Bird & Bird 2,375
10 Clifford Chance 2,073
11 Gattai Minoli 2,044
12 Advant NCTM 1,893
13 Cleary Gottlieb Steen & Hamilton 1,699
14 Linklaters 1,637
15 Simmons & Simmons 1,281

TOPLEGAL REVIEW

Per ogni numero selezioniamo minuziosamente i temi che interessano davvero gli avvocati d'impresa.

Se conta, ne parliamo.

 

Sei già abbonato? Sfoglia la tua rivista


TopLegal Review edizione digitale
ENTRA | ABBONATI