Personal  branding

La reputazione individuale va governata

L’individualismo sui social spingerà i dipartimenti marketing a introdurre nuove figure per gestire il rapporto tra brand individuale e quello dello studio

22.08.2022

La reputazione individuale va governata

 

di Marco D’Angelo*

La professione legale gravita sull’equilibrio di relazioni dinamiche in continuo movimento. Il prestigio e il credito di un avvocato si poggiano sulla reputazione. Un patrimonio ampio e multiforme, accumulato grazie ai risultati professionali, alla stima dei colleghi, al passaparola degli assistiti, ma anche delle controparti. L’immagine nel sociale e l’impegno nella sfera pubblica hanno il loro peso. Sebbene gli elementi fondanti della reputazione siano sempre gli stessi, la loro combinazione e gli strumenti per costruire il risultato finale sono profondamente cambiati nel tempo, con una clamorosa accelerazione…(prosegui la lettura su TopLegal Review, nr. settembre/agosto 2022)

* Business development and marketing director, BonelliErede

TopLegal Review, nr. agosto/settembre 2022 è disponibile su E-edicola.


 


TopLegal Index

Var. Pos. Studio Punteggio
1 BonelliErede 7,804
2 Chiomenti 6,243
3 Legance 5,389
4 Gianni & Origoni 5,322
5 Dla Piper 4,176
6 Gatti Pavesi Bianchi Ludovici 2,545
7 Dentons 2,509
8 Bird & Bird 2,407
9 Hogan Lovells 2,360
10 Gattai Minoli 2,133
11 Clifford Chance 2,043
12 Advant NCTM 1,902
13 Linklaters 1,653
14 Cleary Gottlieb Steen & Hamilton 1,606
15 Orrick Herrington & Sutcliffe 1,600

TOPLEGAL REVIEW

Per ogni numero selezioniamo minuziosamente i temi che interessano davvero gli avvocati d'impresa.

Se conta, ne parliamo.

 

Sei già abbonato? Sfoglia la tua rivista


TopLegal Review edizione digitale
ENTRA | ABBONATI