Amministrativo

È morto Antonio Catricalà

Name partner di Lipani Catricalà, è stato garante dell'Antitrust e sottosegratario alla Presidenza del Consiglio con Monti

25-02-2021

È morto Antonio Catricalà


Antonio Catricalà (in foto), name partner di Lipani Catricalà, è stato trovato morto il 24 febbraio mattina nella sua abitazione a Roma, nel quartiere Parioli. Secondo quanto riporta l’agenzia Ansa, che cita fonti investigative, Catricalà si sarebbe suicidato sparandosi un colpo di pistola. La Procura di Roma ha avviato un fascicolo di indagine sul caso.

Catricalà, 69 anni, ha ricoperto importanti ruoli istituzionali nel corso della sua carriera. Capo di gabinetto del ministro Antonio Maccanico alle Telecomunicazioni nel 1997 e poi segretario generale a Palazzo Chigi con Silvio Berlusconi nel 2001, Catricalà è stato presidente dell'Antitrust dal 2005 al 2011, sottosegretario alla presidenza del consiglio nel governo di Mario Monti, dal 2011 al 2013, e nel 2013 per circa un anno viceministro dello Sviluppo economico con delega alle comunicazioni nel governo di Enrico Letta. Dal 2017 era presidente del Cda della società Aeroporti di Roma e nei giorni scorsi era stato nominato presidente dell'Istituto grandi infrastrutture (Igi).

Catricalà ha iniziato la sua carriera come avvocato cassazionista e magistrato. Allievo di Pietro Rescigno, aveva vinto il concorso in magistratura ordinaria e superato anche l’esame di abilitazione all’esercizio della professione forense. È stato consigliere e poi presidente di sezione, dal 2006 al 2014, del Consiglio di Stato. Nel 2014 ha lasciato la magistratura per entrare, come equity partner, nella boutique di amministrativisti Lipani, che a seguito del suo ingresso ha cambiato nome in Lipani Catricalà. Di recente il professionista aveva assistito con successo in due importanti contenziosi al Consiglio di Stato Mediaset e Morgan Stanley.


TOPLEGAL REVIEW

Per ogni numero selezioniamo minuziosamente i temi che interessano davvero gli avvocati d'impresa.

Se conta, ne parliamo.

 

Sei già abbonato? Sfoglia la tua rivista


TopLegal Review edizione digitale
ENTRA