Competitività degli studi

Lateral di pregio cambiano la classifica a febbraio

I movimenti più significativi si sono registrati nella parte medio alta del TopLegal Index, con le uscite di partner da Grimaldi, Pedersoli e Shearman & Sterling. Invariato l'assetto della TL25

17.02.2022

Lateral di pregio cambiano la classifica a febbraio



Cambia l'assetto della parte medio alta del TopLegal Index. Oltre quindici studi guadagnano posizioni e punteggi a seguito dell'ultimo aggiornamento del 16 febbraio, che ha tenuto conto dei passaggi più rilevanti di soci e of counsel. Resta invariata, invece, la sottocategoria TL25, che raggruppa i venticinque studi a maggiore densità di eccellenza sul mercato.

Avanza di due posizioni lo studio britannico Herbert Smith Freehills grazie all'ingresso di Enrico Maria Mancuso, penalista d'impresa. Mancuso ha lasciato Pedersoli, il quale, pur perdendo punti, resta al 28esimo posto. Per effetto indiretto, scendono di un gradino Macchi di Cellere Gangemi e la boutique di giuslavoristi Trifirò.

Giovannelli compie un balzo di ben 17 posizioni. Lo studio specializzato in Corporate/M&A passa all'89esimo posto, grazie all'ingresso del nuovo socio Valerio Fontanesi che va a rafforzare il Banking & Finance. Fontanesi proviene dagli uffici milanesi di Shearman & Sterling, che scende di 19 posti al numero 100 della classifica.

Perde tredici posizioni Grimaldi, 44esimo, a seguito dell'uscita del giuslavorista Angelo Zambelli. Il professionista ha fondato la sua omonima boutique che entra a febbraio direttamente al 94esimo posto. Guadagnano indirettamente posizioni, a seguito della discesa di Grimaldi e degli avvicendamenti nella parte medio bassa della classifica, altri quindici studi nella parte medio alta della classifica. Sempre per effetto indiretto, oltre cento insegne invece perdono posizioni nella parte medio bassa.


Metodologia
Il TopLegal Index misura la densità d’eccellenza e la stabilità degli studi legali. Da un lato, raccoglie i giudizi dei clienti sugli studi legali e sui singoli professionisti; dall’altro, prende in esame i passaggi laterali più significativi tra le insegne. I giudizi si basano su criteri soggettivi ma universalmente riconosciuti e condivisi dai decisori d’acquisto dei servizi legali e fiscali. Alla base del monitoraggio, vi sono le ricerche qualitative del Centro Studi TopLegal e l’osservatorio Lateral Monitor. L'indice su base 100 rappresenta il rapporto tra il punteggio guadagnato da ciascuno studio e la sommatoria dei punteggi di tutti gli studi appartenenti all’Index.    

Per informazioni più dettagliate sulla metodologia dell'index clicca qui.


TopLegal Index aggiornato al 16 febbraio 2022